Assisi, l’ assessore Pettirossi deluso si dimette: ” Sono un pesce fuor d’ acqua”

” Mi sento un pesce fuor d’acqua”. Con questa motivazione Simone Pettirossi, assessore al Comune di Assisi, si è dimesso. A pochi mesi dalle elezioni si apre una crepa nella maggioranza che governa da 5 anni la città di San Francesco. Un vero fulmine a ciel sereno che crea non pochi problemi al centro sinistra di Assisi. Dopo cinque lunghi anni l’ assessore Pettirossi scopre di ” non sentirsi più in sintonia con le decisioni prese “. A sei mesi dalla scadenza del mandato denuncia ” alcuni passaggi che hanno causato una profonda crisi politica e personale, a causa di divergenze significative rispetto agli obiettivi e ai metodi”. Per lui i luoghi della discussione politica sono diventati ” scarsi e poco significativi , con l’inevitabile conseguenza di limitarsi frequentemente a inseguire le tante cose da fare, la contingenza dell’amministrazione quotidiana , senza produrre un dibattito aperto e inclusivo da cui fare nascere le politiche e le scelte”. Considerazioni che arrivano quando sta per terminare il mandato dell’amministrazione di Stefania Proietti. Qualcuno ad Assisi , maliziosamente, ritiene la scelta di Pettirossi come la conseguenza naturale della ricandidatura del Sindaco uscente. Magari l’assessore del PD ci aveva fatto un pensierino.