Bastia Umbra, incontro sul tema del cyberbullismo

BASTIA UMBRA – Presso il Teatro Cinema Esperia di Bastia Umbra (PG) si è tenuto l’incontro “Io dipendo da me! Conoscersi per prevenire”, organizzata dall’ Istituto Scolastico Comprensivo Bastia 1, con il patrocinio della locale Amministrazione Comunale.

L’evento si inserisce nell’ambito dell’attività di educazione e di prevenzione che il Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per l’Umbria, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, rivolge ogni anno a studenti ed insegnanti del territorio umbro.

Di fronte ad una platea di circa 200 studenti del predetto Istituto Scolastico e di un consistente numero di insegnanti e genitori, il Dirigente del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Perugia Dr. Sergio RUSSO, unitamente a personale dipendente particolarmente qualificato, e la Prof.ssa Elena FERRARA, già Senatore della Repubblica, promotrice e firmataria della Legge 71/2017, hanno affrontato i temi della prevenzione e del contrasto al fenomeno del cyberbullismo.

Sergio RUSSO, Dirigente del Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni per l’Umbria, dichiara “Questo progetto tende a sensibilizzare non solo i giovani ma anche gli adulti, siano essi genitori o insegnanti, sull’utilizzo più responsabile delle nuove tecnologie, divenendo così un efficace strumento per fare prevenzione ed evitare i rischi che l’utilizzo del web può comportare.

È di primaria importanza insegnare ai ragazzi a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online, senza incorrere nelle insidie che la rete può presentare e stimolarli a costruire relazioni positive e significative con i propri coetanei anche nella sfera virtuale.

Nel corso dell’incontro i ragazzi sono stati sensibilizzati anche sulle conseguenze che derivano da un uso scorretto della tecnologia e che compiendo azioni riconducibili al cyberbullismo, alla violazione della privacy, al caricamento di contenuti inappropriati si potrebbe essere chiamati a risponderne penalmente.”

Il Dottor RUSSO ricorda inoltre che la Specialità è presente anche sulla Rete internet sul sito poliziadistato.it, sui social network, sull’app Youpol e sul portale “commissariatodips.it” dove è possibile trovare consigli utili ed informazioni sulle dinamiche del web.