Editoriali

La scissione del Pd

Pierluigi_Castellani

 

di Pierluigi Castellani

La tanto preannunciata scissione del PD si è alla fine consumata con una non scontata sorpresa perchè Michele Emiliano, il presidente della regione Puglia, da tanti indicato addirittura come il leader della nuova formazione,  rimane nel partito e si candida alla segreteria.

Il Pd e i mali della sinistra

Pierluigi_Castellani

di Pierluigi Castellani

Dopo la direzione del PD si torna a parlare di scissione. La sindrome della sinistra si sta abbattendo sul PD? Sembrerebbe di sì. La storia della sinistra nel nostro paese, ma non solo, è quella di continue scissione, che non riguardano soltanto il PD. Infatti anche a sinistra del PD si sta consumando qualcosa che somiglia ad una scissione, perchè Arturo Scotto con altri 16 parlamentari starebbe per abbandonare SI per confluire nel movimento di Giuliano Pisapia.

Il Pd e i mali della sinistra

Pierluigi_Castellani

di Pierluigi Castellani

Dopo la direzione del PD si torna a parlare di scissione. La sindrome della sinistra si sta abbattendo sul PD? Sembrerebbe di sì. La storia della sinistra nel nostro paese, ma non solo, è quella di continue scissione, che non riguardano soltanto il PD. Infatti  anche a sinistra del PD si sta consumando qualcosa che somiglia ad una scissione, perchè Arturo Scotto con altri 16 parlamentari starebbe per abbandonare SI per confluire  nel movimento di Giuliano Pisapia.

Che succede nel Pd?

Pierluigi_Castellani

di Pierluigi Castellani

E’ sempre sotto gli occhi di tutti questa fase travagliata del PD anche perché la narrazione che ne fanno i giornali e la TV è quella di una guerra continua tra leader e correnti. Vorrei cercare di capire, anche con riferimento al quadro umbro, che cosa davvero sta avvenendo dentro il PD, perché lo scenario un po’ allarmante dipinto dalla stampa non mi sembra che abbia i riscontri necessari.

Giornata del Ricordo, la presidente Porzi: “Ricordare in una memoria condivisa che rende il Paese più unito”

porzi2

PERUGIA –  “Ricordare e, soprattutto, riflettere sulle tragedie e le sofferenze patite dalle comunità italiane nella
provincia di Trieste, in Istria, a Fiume e nella costa dalmata, con i massacri delle foibe e l’esodo forzato di oltre 350mila persone. Quei dolorosi fatti diventino sempre più parte importante di quella necessaria memoria condivisa che rende il nostro Paese più unito e saldo, nella difesa e nell’affermazione dei valori fondamentali di democrazia, solidarietà e pace”.

L’Europa a due velocità

Pierluigi_Castellani

di Pierluigi Castellani

Ha colto tutti di sorpresa la forte presa di posizione di Angela Merkel a favore di un’Europa a due velocità, accogliendo così la proposta già avanzata dai paesi del Benelux. Molto probabilmente sono state le provocazioni del nuovo presidente Usa nei confronti della Germania e  l’affievolimento dell’interesse americano nei confronti della Nato, definita da Trump obsoleta, a convincere la Cancelliera  a dare una spinta per una maggiore integrazione europea di quei paesi che la desiderano, lasciando gli altri a vivere l’Unione nella situazione attuale.

E’ in crisi la democrazia rappresentativa?

Pierluigi_Castellani

di Pierluigi Castellani

 

In questi giorni si sta assistendo ad un dibattito confuso e poco concludente sulla legge elettorale. La decisione della Corte Costituzionale che ha cancellato alcune parti del cosiddetto italicum come il ballottaggio ed imponendo il sorteggio in caso di pluricanditature in diversi collegi ha forse accelerato la corsa ad elezioni anticipate.

Grillo ha gettato la maschera

Pierluigi_Castellani

di Pierluigi Castellani

Gli apprezzamenti esternati da Grillo nei confronti di Trump e di Putin, riconosciuti come uomini forti di cui ci sarebbe bisogno oggi per la pace internazionale , sono più che evidenti per capire la realtà effettiva dei 5stelle e per smascherarne il vero volto. Il populismo ed il presentarsi come antistema sono elementi già riconosciuti comuni a Trump ed a Grillo.