Editoriali

Il Governo Gentiloni alla prova

Pierluigi_Castellani

di Pierluigi castellani

Il governo Gentiloni dopo la breve pausa imposta dal malore del Presidente del Consiglio ha ripreso la sua incisiva azione politica in continuità con quella del governo Renzi. Ed in attesa della pronuncia della Corte Costituzionale sulla costituzionalità dell’Italicum molti sono i problemi all’ordine del giorno dell’agenda politica.

Il ritorno della politica

Pierluigi_Castellani

di Pierluigi Castellani

Passate le festività natalizie ritorna prorompente la politica con un’agenda molto affollata. Non c’è soltanto il nodo della legge elettorale, che tiene impegnato il confronto tra i partiti, ma c’è il salvataggio delle banche in difficoltà, soprattutto il Monte dei Paschi di Siena, c’è il problema di dare sostegno alla ripresa economica ancora troppo debole nel nostro paese , c’è il tema della sicurezza tornato all’attenzione anche del governo Gentiloni dopo l’avvio sanguinoso del nuovo anno con le tragedie di Berlino, di Istanbul e dei tanti focolai accesi nel medioriente e non manca l’urgenza dell’avvio della ricostruzione delle zone colpite dal sisma.

Carceri, quel mondo “dove nessuno ha fretta”

chiavi-carcere

Di Andrea Smacchi

Un microcosmo, un pianeta a sé, un mondo popolato di uomini che non hanno avuto le nostre stesse opportunità e che stanno lottando per ripartire. Le carceri sono questo ed è compito delle istituzioni, di ogni livello, aiutare e accompagnare le tante professionalità che vi lavorano per rendere la detenzione quello che la Costituzione spiega, cioè lo scontare pene che “devono tendere alla rieducazione del condannato”.

Non dimenticare il terremoto

Pierluigi_Castellani

di Pierluigi Castellani 

Con la ripresa delle lezioni a Norcia e negli altri centri colpiti dal sisma si può dire che è iniziato un periodo di ripresa,non già della normalità perché per questo ci vorrà ancora tempo, ma di una vita che vuole riaffermare l’identità delle comunità e che vuole dare un segnale di speranza e di futuro a quelle zone.

Salvini e gli altri

Pierluigi_Castellani

di Pierluigi Castellani

Si è appena conclusa la corsa ad intestarsi la vittoria di Trump con Salvini e Grillo giunti alla pari al traguardo, che è esplosa la lotta per la leadership all’interno di quello che una volta era il centrodestra. Con la manifestazione di Firenze il leader  della Lega si è candidato alla guida della destra, di una destra populista, antieuropea, che vorrebbe contendere allo stesso Grillo anche lo spazio  di un populismo antisistema dimenticando che il suo partito per quasi venti anni è stato a fianco di Berlusconi al governo del paese.

L’America ha scelto Trump

Pierluigi_Castellani

di Pierluigi Castellani 

Smentendo tutte le previsioni Donald Trump è il nuovo Presidente degli U.S.A.. Ha votato per lui l’America profonda, che ha paura, che teme la globalizzazione e i liberi scambi, che vuole pagare meno tasse possibili, che teme uno Stato troppo forte ed invadente, che non vuole il welfare di Stato, che vuole vivere il sogno americano all’interno dei propri confini innalzando, se necessario, anche muri.

Perché Juncker sbaglia

Pierluigi_Castellani

di Pierluigi Castellani 

La risposta stizzita di Jean-Claude Juncker alle sollecitazioni di Matteo Renzi per una diversa politica europea rivelano come il Presidente della Commissione non sia pienamente consapevole dei gravi rischi, che sta correndo la costruzione europea. Il suo “me ne frego” non è soltanto uno spiacevole modo di rapportarsi con un paese, come l’Italia, che è tra i fondatori dell’Europa, ma è anche il sintomo di una difficoltà del massimo esponente del governo europeo a comprendere in quale bivio si trovi oggi l’Europa.

La nuova legge di bilancio

Pierluigi_Castellani

di Pierluigi Castellani

Con la illustrazione del ministro Padoan alle commissioni bilancio riunite di Senato e Camera è iniziato l’iter parlamentare della legge di bilancio 2017 (ex legge di stabilità). La manovra come si sa è impostata su due direzioni: un intervento sulle pensioni con la quattordicesima per le pensioni più basse e l’anticipo della pensione per i richiedenti e misure per lo sviluppo e l’occupazione in particolare contenute nel progetto che viene chiamato “industria 4.0”.