“Auralevisuale”, ecco le opere sensoriali dei giovani artisti dell’Accademia

PERUGIA – Sono le opere sensoriali di una quindicina di giovani artisti dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia quelle che animano gli spazi del Centro per l’arte contemporanea Trebisonda, in via Donato Bramante 26. Nella mostra “Auralevisuale – incipit”, inaugurata alla presenza del direttore dell’Accademia, Emidio De Albentiis, i linguaggi contemporanei si fondono, facendo così proseguire il percorso di ricerca intrapreso dagli studenti. Un insieme di installazioni che offrono un continuo rimando della dimensione visiva verso quella aurale e uditiva e viceversa, fino a raggiungere una piena attuazione nei dispositivi multimediali rimessi in gioco. Una esposizione come momento fondante della didattica, che segna anche un nuovo impulso verso la ripresa di laboratori interdisciplinari, anche con altre realtà formative e istituzionali.
L’iniziativa, organizzata dal corso triennale di Pittura (professoressa Lucilla Ragni), dal corso di Grafica d’arte (professor Stefano Mosena), e dal corso di Teoria e metodo dei mass media (professor Moreno Barboni), vede protagoniste le opere di: Panajotis Andreou, Flavia Antoniazzi, Arianna Barzoni, Matteo De Ambrosi, Andrea Dionigi, Chiara Dionigi, Giulia Discanno, Deborah Fanini, Letizia Guastaveglie, Katerina Lazarou, Eleni Kindyni, Lucia Penza, Magda Polytaridou, Roberto Tramontano. La mostra resterà aperta fino al 17 febbraio, dal venerdì alla domenica, dalle 17.30 alle 19.30.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>