Gubbio, flashmob nazionale sui 200 anni dell’Infinito di Leopardi

GUBBIO – Sono passati ben duecento anni da quando Giacomo Leopardi, appena ventenne, scriveva “l’Infinito”. Una delle poesie più belle, più studiate,  più intense e significative di tutta la letteratura italiana, che ancora oggi sembra senza età: un vero e proprio classico, poiché parla agli uomini di qualsiasi epoca con la stessa forza evocativa ed emozionante.

Sull’onda dei ricordi, ecco allora  che in tutta Italia, si raccoglie l’invito degli eredi di casa Leopardi, ad organizzare un flash mob nazionale il 28 maggio alle 11.30 dal titolo “200 – duecento Infinito”.

Non poteva mancare il Polo Liceale “Mazzatinti” a questa bella iniziativa, e così il dipartimento di materie letterarie e gli studenti delle classi dell’indirizzo Classico hanno organizzato il flash mob eugubino, con il patrocinio del Comune di Gubbio.

Uno scenario straordinario quello di Piazza Grande che vedrà gli studenti di alcune classi del polo liceale recitare all’unisono “l’Infinito” di Giacomo Leopardi, performances che verrà postata su tutti i social , compreso l’account twitter del Liceo che è fra quelli seguiti direttamente dal MIUR.

Successivamente gli studenti e il pubblico presente,  potranno apprezzare la lectio magistralis del prof. Pierfranco Bruni, scrittore e saggista, già candidato al premio Nobel per la letteratura, che nella bella cornice della Sala Trecentesca, concluderà le celebrazioni con una riflessione dal titolo: “Leopardi e l’infinito: classicità e dissolvenza”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail