Ciao Luciano

di Pierluigi Castellani

La scomparsa di Luciano Moretti lascia la sua famiglia ed i tanti suoi amici , tra cui ci annoveriamo, in un grande sconforto mitigato soltanto dal ricordo vivissimo della sua personalità dotata di grande garbo e di grande discrezione pur nelle sue intense amicizie coltivate con tanta generosità. Luciano fino all’ultimo, anche quando la malattia sembrava che stesse per prevalere, dispensava consigli e suggerimenti conditi con la sua proverbiale arguzia. Tutti abbiamo letto con grande devota passione i suoi “fischi” ed i suoi commenti improntati ad una schietta fedeltà alle sue profonde radici perugine. Tutti siamo stati lusingati di essere stati oggetto delle sue attenzioni sempre benevolmente affettuose. La  sua amicizia coltivata negli anni ha arricchito tanti suoi estimatori per la profondità delle sue riflessioni corredate sempre da sereno equilibrio. E’ stato per tanti di noi non soltanto un amico, ma un ispiratore e suggeritore nelle tante controversie, e non solo politiche , che hanno incrociato le nostre vite. Ma Luciano è stato anche un vero ed autentico giornalista, che ha amato profondamente la sua professione senza sottrarsi alle novità del mondo della comunicazione. E’ stato proprio su sua indicazione che è nata Umbria Domani  senza coltivare eccessivi rimpianti per quella carta stampata a cui aveva comunque dedicato i migliori anni derlla sua vita. Luciano ha diretto la comunicazione della Università degli studi di Perugia e poi del Consiglio Regionale dell’Umbria, ma si è attivamente impegnato anche in politica nella DC quale dirigente e consigliere comunale di Perugia e quale indispensabile collaboratore di politici democristiani di primo livello come Sergio Angelini e Franco Maria Malfatti. Ha contribuito, insieme ad altri, anche alla fondazione del Partito Democratico non disdegnando  di  assumere per alcuni anni la carica di segretario del circolo di Monte Luce. E’ stato questo e molto altro Luciano Moretti per tanti di noi. Ci mancherà il suo garbato sorriso il suo esserci generosamente amico. Ora che ci ha lasciato non possiamo non ricordare anche il suo essere credente senza ostentazione, ma con la profondità di chi sa affidarsi anche negli ultimi istanti al nostro Salvatore. Nell’accommiatarsi è stato discredito come sempre nella vita. Ci ha lasciato in punta di piedi, senza clamore, quasi a ricordarci che anche nel definitivo saluto ci vuole il garbo e la dignità dei valorosi. Caro Luciano ci mancherai tanto, mancherai soprattutto alla famiglia di Umbria Domani , che vuole salutarti con un lungo e caloroso abbraccio.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>