Foligno, colpo al supermercato: così è stato trovato il rapinatore

FOLIGNO – Preso grazie alle tracce di sangue. Gli inquirenti, come in una macabra rotta, sono risaliti così al nascondiglio del rapinatore che sabato sera era entrato a volto semicoperto al Tigre per farsi consegnare l’incasso della giornata. Qui però aveva trovato il marito della cassiera, che si era opposto e aveva rimediato cinque coltellate.

Il rapinatore, nella colluttazione, si era ferito ed era così scappato. Carabinieri e polizia, sul posto due minuti dopo la segnalazione, hanno seguito le tracce fino al suo appartamento, in un palazzo a 150 metri dal supermercato. Qui il giovane era intento a ripulire tutto, a lavare i suoi vestiti e l’appartamento, con la valigia pronto a fuggire.

Un’ora e mezzo dopo il rapinatore era stato fermato. Operazione da manuale, grazie alla sinergia tra Polizia e Carabinieri e alla disponibilità dei cittadini.

L’uomo aveva precedenti per reati di questo tipo, aveva colpito però non in Umbria.