Papa Francesco affida a scout di Foligno meditazioni Via Crucis

Papa Francesco ha affidato quest’anno la preparazione delle meditazioni per la Via Crucis del Venerdì Santo al Gruppo Scout Agesci di ” Foligno I “, e alla Parrocchia romana Santi Martiti di Uganda. Le immagini che accompagneranno le diverse Stazioni saranno disegni realizzati da bambini e ragazzi della Casa Famiglia ” Mater Divini Amoris” e della Casa Famiglia ” Tetto Casal Fattoria”. Lo riferisce il direttore della sala stampa vaticana Matteo Bruni. Papa Francesco presiederà la celebrazione della Via Crucis il 2 aprile, alle ore 21, in piazza San Pietro. Ci sarà la diretta televisiva. ” Parole e colori restituiscono la complessità di un mondo fatto di piccole e grandi croci, ma anche di fiducia e speranza per il futuro”, si legge nella presentazione dell’iniziativa. Il Gruppo Scout Agesci ” Foligno I” si compone di 21 educatori ed educatrici, e 145 ragazzi e ragazze, tra gli 8 e i 19 anni. Aiutati anche dai rispettivi responsabili, i piccoli autori della Via Crucis 2021 hanno riflettuto sulle 14 stazioni, anche relazionandole alle proprie esperienze quotidiane. In linea con il metodo educativo e con i valori cristiani proposti dall’Agesci, il Gruppo ” Foligno I” usa strumenti quali il gioco, la vita all’aperto e il servizio al prossimo per contribuire alla crescita di bambini e ragazzi. Il parroco della Chiesa dei Santi Martiri dell’Uganda, nel quartiere Ardeatino di Roma, è don Luigi D’Errico, referente diocesano della pastorale per le persone con disabilità. La realtà parrocchiale dei Santi Martiri dell’Uganda, dove da tempo è stata avviata un’esperienza di catechesi per e con le persone disabili,  ha diverse espressioni di prossimità, tra cui le case famiglia ” Rifugio per Agar”, dedicata a donne e bambini vittime di maltrattamenti; e la ” Casa Betlemme” , per accogliere famiglie senza fissa dimora.  La Casa Famiglia ” Mater Divini Amoris” accoglie, invece, minori, al momento trovano ospitalità e cura 8 bambini, tra i 3 e gli 8 anni.