Costacciaro, da domani 1200 persone senza medico di famiglia: oggi va in pensione Claudio Monni

Costacciaro resta senza il medico di famiglia. Quasi 1200 persone da domani non hanno più il proprio medico e nessuno si è reso disponibile a prendere il posto del dottor Claudio Monni che fra 24 ore sarà in pensione. Un bel problema per la comunità locale di Costacciaro, bellissimo comune dell’appennino umbro-marchigiano attaccato alle pendici del Monte Cucco.  A confermare la notizia è lo stesso Sindaco del piccolo borgo, Andrea Capponi. Una bella grana anche per lui, consapevole che il medico di famiglia rappresenta una figura centrale in un paese dove la maggioranza degli abitanti sono persone anziane. In queste ore si sta cercando di trovare una soluzione ponte che consenta di garantire l’assistenza almeno nelle prossime settime. L’ipotesi sulla quale si sta lavorando, in collaborazione con l’Asl 1, è quella di affidare ad un medico di medicina generale, operante in un comune limitrofa, i pazienti di Costacciaro. E’ comunque una corsa contro il tempo anche perché sarebbe assai rischioso per tutti lasciare 1200 persone senza assistenza. Costacciaro però non è l’unico comune della fascia dell’appennino che rischia di restare senza medico di famiglia. Nel giro di qualche anno la situazione potrebbe ripetersi anche a Fossato di Vico e Sigillo, altri due comuni – leggermente più grandi – che potrebbero ritrovarsi nelle stesse identiche condizioni di Costacciaro.