Sigillo, in arrivo la banda ultra larga sul territorio

SIGILLO – La banda ultralarga a Sigillo sta per diventare realtà grazie al progetto ‘Open Fiber’. In questo modo si potrà estendere tale tecnologia a zone del territorio comunale definite “aree bianche”, quelle cioè considerate a “fallimento di mercato” che sono ancora sprovviste di tale servizio.

La disponibilità di fibra, una volta completati i lavori, permetterà l’accesso a tutti gli operatori di mercato, tra i quali i principali gestori. Pertanto, saranno i cittadini a scegliere il gestore della linea ultra veloce appena disponibile nella propria abitazione.

Ricordiamo che il 9 novembre 2017 è stato firmato il contratto tra Infratel e Open Fiber che sancisce l’avvio del Piano Nazionale Banda Ultra larga in Umbria.” Grazie a questa operazione, coordinata dalla Regione Umbria sulla base del Piano predisposto dal Ministero dello Sviluppo Economico e con la strategia operativa di ‘OPEN FIBER’ e ‘INFRATEL’ – spiegano il sindaco Giampiero Fugnanesi  e l’assessore Enzo Mariotti  del Comune di Sigillo – si potrà estendere la banda ultra larga anche ad un piccolo centro come il nostro, che potrà collegarsi virtualmente con il mondo”.

Il progetto si chiama ‘OPEN FIBER’ e prende il nome dalla società che cura l’installazione della fibra ottica a banda ultra-larga, tra le più accreditate del settore e che nei giorni scorsi ha voluto presentarlo nella sala consiliare di Sigillo.

“Con questa operazione  continua il sindaco Fugnanesi- il nostro territorio sarà allineato con i più avanzati sistemi di connessione. In Umbria, sulla banda ultra larga si investono circa 56 milioni di euro, di cui circa 24,6 milioni messi a disposizione dalla Regione e la parte rimanente dallo Stato, con grandi opportunità anche, ad esempio, in materia di sanità, portando ad un innalzamento degli standard di qualità della risposta e dell’accesso ai servizi.