Tagina, accordo da 30 milioni sulla nuova “Via della Seta”

GUALDO TADINO – Una data importante per Tagina e per tutta la città di Gualdo Tadino quella di Lunedì 18 Novembre, giornata nella quale è stato firmato in Cina, nella sede di Shangai del Consolato generale d’Italia, dal Gruppo Industriale Saxa Gres, rappresentato dal presidente Francesco Borgomeo, dalla multinazionale Keda Clean Energy Co Ltd, dal colosso HongYu Group (da solo produce 350 milioni di metri quadrati di ceramiche) un accordo commerciale da ben 30 milioni di euro sulla “Nuova via della seta”.

Accordo che coinvolgerà tutti gli asset del gruppo industriale italiano a partire da Tagina storica azienda della ceramica artistica d’arredamento di altissima qualità di Gualdo Tadino, insieme al capofila Saxa Gres (Anagni) specializzata nella produzione di gres porcellanato per arredo urbano, Grestone (Roccasecca) titolare del brevetto per la produzione degli innovativi sampietrini in gres porcellanato  e la Centro Impasti Ceramici (Modena) che fornisce la materia base per tutto il gruppo.

Grazie a questo accordo,  HongYu Group, leader nel settore ceramics – real estate – cultural creation, acquista dal gruppo Borgomeo produzioni Tagina, Saxa Gres e Grestone per un importo minimo garantito di 20 milioni di euro.

Le produzioni commissionate da HongYu Group sono tutte top di gamma e sono destinate alla distribuzione negli oltre 4.000 punti vendita del gruppo. Sarà Tagina ad assumere il ruolo centrale dell’operazione: tutto il prodotto del Gruppo sarà lanciato sul mercato cinese con il suo storico marchio, sinonimo di alta qualità e garanzia di affidabilità.  HongYu Group è il principale produttore cinese di ceramica d’alta gamma, da solo produce 350 milioni di metri quadrati di ceramiche.

Si tratta di un’opportunità commerciale straordinaria per Tagina che punta, dunque, ad entrare con decisione nel mercato asiatico. L’intesa raggiunta in terra cinese oltre a gratificare il presidente dell’azienda, Francesco Borgomeo è stata così una bella notizia anche per il Sindaco di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti che ha così commentato:

“Non posso che esprimere soddisfazione per la formalizzazione dell’accordo di grande caratura   internazionale che Tagina e tutto il gruppo Saxa Gress ha raggiunto, un accordo  di alto livello con dei colossi asiatici del settore ceramico. Un ulteriore passo in avanti nell’ottica di un rilancio complessivo di Tagina, che è e continuerà ad essere azienda strategica nel settore ceramico a livello mondiale.

Questo porterà dei grandi benefici all’azienda, ai lavoratori ed al nostro territorio e conferma come la nuova proprietà, dal suo arrivo, si sia legata al territorio, non solo rispettando i tempi degli investimenti previsti nel piano industriale, ma promuovendo ulteriori ed innovativi accordi come quello firmato nelle scorse ore.

Per raggiungere accordi internazionali di questo livello occorre una grande capacità imprenditoriale e non tutti i management in Italia come in Umbria sono in grado di avere visioni così strategiche. Tagina con le sue produzioni otterrà una ancora maggiore visibilità internazionale, in un mercato in grande sviluppo e con grandi potenzialità come quello asiatico, ed allo stesso tempo rafforzerà il proprio brand in Italia e nel Mondo, evidenziando la grande tradizione ceramica della città di Gualdo Tadino.

Personalmente sono e continuerò a stare a stretto contatto con il management di Tagina  e Saxa Gres, coi lavoratori e le organizzazioni sindacali come ho sempre fatto, con l’obiettivo di fare di Gualdo Tadino un punto di espansione strategica dell’intero gruppo.

Appena si sarà insediata la nuova Giunta Regionale, che aspettiamo ormai da più di tre settimane, sarà mia cura contattare immediatamente il nuovo Assessore allo Sviluppo Economico per aprire un confronto di merito ed individuare le migliori strategie di supporto e sviluppo per il territorio, attraverso nuovi strumenti regionali, e nazionali che possano accompagnare le imprese già presenti che vogliono investire e creare le condizioni per ulteriori  ed innovativi  investimenti”.