Appaltopoli, si riapre il processo: riammesse le intercettazioni telefoniche Prescrizione dietro l'angolo ma questa volta i nastri, esclusi in primo grado, potranno essere utilizzati

PERUGIA – Si riapre il processo “Appaltopoli”, che aveva scoperchiato il giro di mazzette in Provincia. La Corte d’Appello di Perugia ha riammesso le 13 telefonate che la squadra mobile della questura aveva intercettato nelle indagini iniziate nel 2007. Questi nastri vennero esclusi dal processo di primo grado ma, nel 2015, le condanne arrivarono comunque. Lunedì prossimo verrà affidato l’incarico al perito che entro il 20 giugno dovrà depositare il testo trascritto. La corruzione è prescritta e tale ombra resta anche per gli altri reati.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>