Branca, medico riceve un pugno in faccia e finisce al Pronto soccorso

GUBBIO – Quando è un medico a finire al Pronto soccorso, e non per lavoro. E’ successo all’ospedale di Gubbio – Gualdo quando un medico si è preso un pugno in faccia per aver difeso il personale del pronto soccorso, accusato di “lassismo” da un familiare di un paziente. Secondo quanto emergerebbe, martedì c’erano tre codici rossi contemporaneamente, così da creare nervosismo anche nei familiari. Diversi i commenti da parte dell’uomo fino alla difesa del professionista che, alla fine di uno scambio di battute, si è ritrovato un pugno in faccia. Sono intervenuti anche i carabinieri che hanno riportato la calma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.