Cascia, chiuso un supermercato: maxi-sanzione e denuncia. Sequestrati 170 kg di carne e prodotti da forno

Il blitz rientra tra i controlli che i militari dell’Arma stanno effettuando da settimane su tutto il territorio umbro. Questa volta però a finire nel mirino dei carabinieri è un supermercato assai frequentato di Cascia. Troppe le irregolarità riscontrate che hanno indotto i militari a chiudere l’importante esercizio commerciale, a denunciare il titolare e a sequestrare più di 170 kg di prodotti. Resterà chiuso fino a quando non saranno ripristinate le regolari condizioni di lavoro. Il titolare dovrà rispondere all’Autorità giudiziaria ma nel frattempo è arrivata la pesante sanzione: 15 mila euro. Il sequestro sanitario amministrativo, invece, ha riguardato 171 chili di carne e prodotti da forno senza tracciabilità e scaduti. Le altre irregolarità riguardano una serie di omissioni: dalla mancata designazione del responsabile della prevenzione a quella della mancata nomina del medico competente, oltre alla mancata consegna ai lavoratori dei dispositivi individuali di sicurezza. Al titolare è stato inoltre contestata la mancata sorveglianza sanitaria su due dipendenti.