mercoledì 22 novembre 2017 - aggiornato alle ore 19:17        

Cede parte del tetto della chiesa di San Gregorio Minore a Spoleto

san gregorio minore spoleto

SPOLETO – Sebbene la chiesa di San Gregorio Minore a Spoleto sia chiusa già diverso tempo, un altro crollo del tetto della struttura situata nell’area dell’anfiteatro, ormai lasciata in stato di  abbandono e inserita nel quartiere inagibile ai piedi del centro storico, evidenzia le condizioni di insicurezza nella quale versa la chiesa, aggravatasi a seguito delle scosse sismiche dello scorso anno. L’allarme di questo ulteriore cedimento, riportate sulle colonne di umbria24, è stato dato da un cittadino che ha postata sui social l’accaduto. Interviene anche l’assessore ai lavori pubblici di Comune di Spoleto Angelo Loretoni che dichiara: «Abbiamo appreso stamattina (lunedì, ndr) del crollo del tetto di San Gregorio Minore, ora faremo una valutazione coi tecnici, ma le condizioni in cui versano gli edifici rendono complessa qualsiasi ipotesi di messa in sicurezza». Questo episodio è l’ultimo fatto di cronaca di una serie di eventi simili che negli ultimi anni hanno messo a rischio l’incolumità degli stessi passanti nelle strade limitrofe. Data la gravità della situazione nella quale si trova il quartiere, il Comune ha approvato un piano di ristrutturazione della palazzina collocata accanto all’Auditorium della Stella, attingendo a un finanziamento di  3 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione. Ma i fondi per riqualificare l’intera area dovranno essere ben più ingenti, considerando che ci sono in ballo altre strutture tra cui l’anfiteatro romano puntellato da anni.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta