Orvieto, rumena già arrestata e con 8 denunce bloccata dalla Polizia

ORVIETO – Controlli a tappeto della Polizia in vista delle festività natalizie. Una cittadina rumena, notata dalla Squadra Volante a Piazza Matteotti, è stata bloccata. Dai controlli sono emersi numerosi precedenti penali a suo carico per falso, furto, tra cui anche un arresto, e otto denunce per inosservanza di altrettanti Fogli di Via Obbligatori da vari comuni italiani. Senza fissa dimora in Italia, la 19enne ha dichiarato di essere residente in un campo nomadi di Roma, e non è stata in grado di spiegare la sua presenza in città; nei suoi confronti è stata disposta dal Questore di Terni la misura del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di fare ritorno ad Orvieto per tre anni.

Sono stati invece denunciati a seguito di indagini, gli autori del furto, avvenuto nei mesi scorsi nel cimitero comunale, di un gruppo elettrogeno di proprietà della cooperativa che gestisce la manutenzione del sito per conto del Comune. Due uomini: un orvietano di 43 anni, con precedenti per reati contro il patrimonio e connessi agli stupefacenti, e un marchigiano, di 32 anni, sono stati denunciati per furto in concorso, perché riconosciuti come le due persone che avevano portato via dal cimitero, a bordo un furgone, il gruppo elettrogeno tenuto in un magazzino, circostanza nota all’orvietano, dato che per un periodo aveva lavorato per una ditta che aveva effettuato dei lavori all’interno del cimitero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.