Perugia, controlli antidroga nel centro storico: denunciato spacciatore, sequestrata vettura usata dai tossicodipendenti

PERUGIA – Importante azione di prevenzione ad opera della Polizia nel Capoluogo perugino, con particolare riferimento alle zone di Fontivegge e del centro storico.

Nel corso dell’operazione, svoltasi durante l’intera giornata con il contributo del UPGSP e del Reparto Prevenzione Crimine di Perugia, sono state identificate n. 50 persone, controllati n. 19 veicoli e n. 1 esercizio pubblico.

Ma non solo.

Nel corso dei controlli sono stati sottoposti a verifica alcuni immobili del centro storico precedentemente segnalati come occupati abusivamente; al momento gli edifici sono stati trovati regolarmente chiusi e senza riscontrare indebiti accessi.

Inoltre, nella mattinata, i poliziotti della volante effettuavano l’ennesimo controllo presso il parco cittadino della Verbanella.

Sul posto constatavano la presenza di un cittadino tunisino 36enne, regolare sul territorio nazionale e avente precedenti di polizia in materia di stupefacenti, il quale veniva sottoposto a controllo dagli Agenti.

Nonostante il controllo risultasse negativo per quanto riguardava l’eventuale possesso di droga, i poliziotti decidevano di approfondire gli accertamenti, in quanto il 36enne veniva trovato in possesso di un telefono cellulare del quale non appariva poterne giustificare il possesso.

I sospetti si rivelavano fondati.

Infatti, dagli ulteriori accertamenti, emergeva che il telefono cellulare risultava rubato tempo prima a Perugia; il cittadino tunisino veniva deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione.

Inoltre, gli Agenti della Questura, in una zona limitrofa alla stazione di Fontivegge, rinvenivano un’autovettura, parcheggiata da tempo, al cui interno risultavano ben visibili segni di bivacco e di consumo di sostanze stupefacenti.

Il veicolo, che era diventato un vero e proprio luogo di ritrovo per consumatori di sostanze stupefacenti poiché era privo da tre anni della copertura assicurativa, veniva sequestrato.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta