Spoleto, Bps e Scs parti civili nel procedimento a carico di Antonini

SPOLETO – Banca Popolare di Spoleto e Spoleto Credito e Servizi, insieme alla curatela fallimentare della Baronci Costruzioni, sono state ammesse come parti civili al procedimento che riguarda l’istituto di credito. Lo ha deciso il gup Stefania Amodeo nell’ambito del procedimento aperto a carico dell’ex presidente Giovannino Antonini e di altri 13 dirigenti e imprenditori per i quali c’è la richiesta di rinvio a giudizio per bancarotta fraudolenta e appropriazione indebita.

Nell’udienza è stata registrata la richiesta della curatela Baronci di citare in giudizio la banca. Se ne parlerà il prossimo 31 maggio, quando è stata programmata una nuova udienza. Il tutto perché alcuni imputati sono ancora dipendenti dell’istituto. Intanto però il gup ha previsto più udienze prima di arrivare al proscioglimento o al rinvio a giudizio.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.