lunedì 23 ottobre 2017 - aggiornato alle ore 02:37        

Un arsenale in garage: denunciato 47enne italiano per detenzione e porto di armi clandestine Nel bagagliaio dell'auto altre parti di due fucili

Foto armi 21.09.2017

 

PERUGIA –  La Polizia di Stato, nell’ambito di un’operazione finalizzata al contrasto del fenomeno dei furti in abitazione e della detenzione illegale di armi, ha tratto in arresto un pluripregiudicato e denunciato il suo complice minorenne.

Da tempo gli investigatori della Squadra Mobile della Questura avevano attenzionato un giovane italiano, già resosi responsabile di numerosi reati contro il patrimonio e nei cui confronti sussistevano fondati sospetti che potesse detenere armi o refurtiva, effettuando infine una perquisizione domiciliare. Il blitz ha dato esito positivo, consentendo di rivenire e sottoporre a sequestro due fucili da caccia cal. 12, risultati provento di furto in abitazione consumato in data 10.04.17 in Perugia frazione Castel del Piano.

Al termine degli accertamenti il giovane  è stato denunciato in stato di libertà per i reati di ricettazione e di detenzione illegale di armi comuni da sparo. Nel prosieguo investigativo, il personale operante ha effettuato ulteriore perquisizione locale alla ricerca di armi presso il domicilio di un pluripregiudicato 47enne, anch’ egli perugino, peraltro sottoposto recentissimamente ad una misura alternativa alla detenzione sempre per reati contro il patrimonio.

Anche in questo caso la ricerca dava esito positivo: grazie ad una prolungata attività di appostamento, i poliziotti rinvenivano e sequestravano nel bagagliaio della sua autovettura una canna di fucile da caccia cal 12, parte del terzo fucile asportato in occasione del furto in abitazione; 23 fucili ad avancarica; 2 fucili a canna sovrapposta, 2 fucili monocanna, 2 revolver a tamburo cal 22, queste ultime tutte armi clandestine poiché prive di matricola o altri segni identificativi; nonché 1 fucile semiautomatico cal 12 per cui sono in corso ulteriori accertamenti e 66 cartucce da caccia cal. 12. Il 47enne, che non è titolare di alcun titolo di polizia in materia di armi, al termine delle incombenze di rito è stato tratto in arresto nella flagranza del reato di detenzione e porto di armi comuni da sparo clandestine, di detenzione illegale di munizionamento comune da sparo, nonché denunciato per l’ulteriore reato di ricettazione ed associato alla Casa circondariale di Perugia Capanne a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

I due fucili e la canna del terzo fucile asportati in occasione del furto in abitazione a Castel del Piano sono stati riconosciuti come propri dal legittimo proprietario, e pertanto gli saranno restituiti una volta cessate le esigenze investigative e giudiziarie.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta