Con dicembre arriva il grande freddo

L’ultima perturbazione di novembre ha dispensato piogge abbondanti su Lazio, Campania, Umbria meridionale e Toscana settentrionale e ora sta interessando l’estremo sud, nel contempo il tempo è in temporaneo miglioramento al centro-nord con temperature in diminuzione. Domani venerdi 1 dicembre è anche il primo giorni dell’inverno secondo i calendario meteorologico e il tempo sull’Italia sarà di nuovo in peggioramento a causa della formazione tra la Corsica e Sardegna di un depressione a carattere freddo che apporterà precipitazioni, dapprima al centro-nord e poi anche al sud e risulteranno  abbondanti sulle coste tirreniche, mentre  nevicate anche abbondanti su Piemonte meridionale entroterra Ligure e Appennino Tosco-Emiliano  anche a quote molto basse, mentre saranno tra i 500-700 metri sull’Appennino centrale. Miglioramento sabato al nord e domenica anche al centro, mentre il peggioramento si sposterà al sud.

Sull’Umbria le ultime 36 ore di novembre hanno portato piogge abbondanti con accumuli sopra i 50mm nei settori centromeridionali e orientali della regione , mentre ancora scarse sull’Alto Tevere e sul Trasimeno. Domani 1 dicembre anche la regione sarà interessata dal nuovo peggioramento, ma le precipitazioni non saranno particolarmente rilevanti, infatti il moto della depressione dal medio Tirreno in direzione dell’adriatico meridionale è poco favorevole per piogge e nevicate abbondanti sulla regione, tuttavia dal pomeriggio sera di venerdi , dopo il cielo sereno e le gelate del mattino, avremo un aumento di nubi e solo dalla notte e nella giornata di sabato avremo piogge sparse e locali nevicate a quote anche collinari . le temperature saranno in diminuzione e i venti si orienteranno da levante. Deciso miglioramento a partire da domenica pomeriggio.
Gianfranco Angeloni (Perugia meteo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.