Meteo in Umbria: temporali e calo delle temperature nei prossimi giorni

L’alta pressione nord africana che da molte settimane  ha stazionato tra la penisola iberica e quella italiana  apportando ben 6 ondate di calore di forte intensità, nelle ultime ore, tende come a spezzarsi in due tronconi   in corrispondenza dell’area alpina,  dove già da alcuni giorni si sviluppano numerose manifestazioni temporalesche. Pertanto, si va delineando sul continente europeo, per i prossimi giorni (fin quasi a ferragosto), una nuova circolazione atmosferica che vede l’alta pressione nord africana  agire ancora essenzialmente sulla penisola Iberica  e un nuovo centro di azione di alta pressione in formazione e intensificazione sulla Polonia; di conseguenza in corrispondenza dell’Europa centrale e area alpina e zona balcanica e gran parte della penisola italiana, la pressione è  in diminuzione  favorendo la formazione di locali vortici depressionari  e  quindi di estese formazioni temporalesche associate che, nei prossimi giorni,  dal nord dell’Italia potranno estendersi anche al resto della penisola sud compreso. In questo quadro descritto le precipitazioni ancorché a carattere locale se non puntiforme potranno rinnovarsi per più giorni favorendo l’abbattimento delle elevate temperature  e portando un po’ di sollievo anche a tutti gli ecosistemi sotto stress dalla lunga ed intensa siccità. Per la previsione: oggi domenica temporali al nord in estensione all’alta Toscana e aree  interne del centro (abruzzo e lazio in particolare), temperature in calo apprezzabile al nord e ancora molto elevate al centro sud; domani lunedi 8 variabile al centro nord con rovesci sparsi e temporali  in attenuazione nelle ore serali, al sud e Sicilia nuvole in aumento con temporali soprattutto su Puglia Lucania e Calabria; Martedì 9 , migliora al nord e Toscana , mentre nuvole e temporali localmente anche forti potranno svilupparsi su Abruzzo, Lazio e su tutto il sud e Sicilia , di conseguenza le temperature saranno in calo su tutta la penisola in particolare sull’area adriatica.

Sull’Umbria la siccità in alcune aree ha raggiunto livelli da record tanto che bisogna tornare al 1945 per avere accumuli precipitativi così bassi oltre il 50-60% in meno dall’inizio di anno, ora anche la regione sarà in parte interessata dall’incipiente cambiamento della circolazione, ma avremo sì un ridimensionamento delle temperature su valori comprese nella norma , ma per quanto riguarda le precipitazioni queste saranno ancora una volta scarse e molto localizzate, per oggi un po’ su tutto il territorio potranno  verificarsi rovesci o temporali locali, mentre per martedì 9 le aree più favorite potranno essere il settore meridionale della regione. Tuttavia, nel prosieguo della settimana potranno rinnovarsi condizioni favorevoli allo sviluppo di temporali in quadro termico con temperature si ancora elevate ma ricomprese nelle medie del periodo.  Gianfranco Angeloni, Perugia Meteo