Tempo perturbato, da lunedì torna a migliorare

In queste ore l’aria fredda di recente origine polare collegata all’intensa  perturbazione in transito oggi venerdi 25 sull’Italia ha raggiunto l’area centrale del paese determinando condizioni di forte instabilità perturbata su molte aree del nord-est ,sul levante ligure, su Toscana, Umbria, Lazio e Campania con precipitazioni anche molto abbondanti (con accumuli nelle ultime 24 ore  in alcune località anche superiori ai 100mm), venti forti e mareggiate e una sensibile diminuzione delle temperature come preannunciato che ha portato abbondanti nevicate sull’arco alpino e successivamente anche sulle cime più alte dell’Appennino.
Durante la nottata e mattinata sabato 26 il sistema perturbato si porterà sui Balcani, ma dalla Francia un nuovo intenso impulso freddo andrà a gettarsi sul mar di Sardegna dove rapidamente darà vita ad una nuova intensa perturbazione con depressione collegata che nella giornata di domenica 27 investirà con forte tempo perturbato il settore tirrenico e appenninico centro-meridionale della penisola con fenomeni di forte intensità. Pertanto, siamo ancora all’inizio della fase più acuta di tempo perturbato che ci accompagnerà fino a lunedì 28 quando avremo già segnali di graduale miglioramento che andrà a consolidarsi solo a partire da martedì 29.
Ora nella giornata sabato 26 il tempo si manterrà variabile con rovesci sparsi ma non mancheranno anche ampi spazi di sereno; invece per la domenica 27 soprattutto l’Umbria meridionale sarà direttamente interessata dalla nuova intensa perturbazione accompagnata da venti forti e precipitazioni anche estese a carattere temporalesco, precipitazioni che sebbene più moderate andranno ad estendersi nel corso della giornata su tutta la regione in particolare sulla fascia appenninica. Poi per lunedì 28 avremo una graduale attenuazione dei fenomeni con la comparsa delle prime schiarite. Le temperature in questo quadro meteorologico saranno in calo e  si porteranno su valori al di sotto delle medie del periodo. Poi da martedì 29 anche sull’Umbria il tempo andrà decisamente migliorando.
Gianfranco Angeloni, Perugia Meteo