Tempo variabile, tra piogge e nubi

L’ intensa perturbazione che domenica e ieri ha interessato in centro-nord, oggi martedi 13, sta lasciando la penisola e al suo seguito  avremo tempo variabile con  fenomeni piovosi sparsi sopratutto al centro-nord. Tuttavia, il  miglioramento sarà solo parziale e  avrà carattere temporaneo fino a giovedi 15, quando una nuova intensa perturbazione farà ingresso nel Mediterraneo occidentale, dando inizio ad una nuova fase di tempo perturbato sulla penisola italiana che perdurerà, a parte qualche breve pausa, diversi giorni. E c’è da aggiungere che per il prossimo fine settimana anche le  temperature inizieranno a scendere in maniera significativa e avremo il ritorno della neve sui rilievi alpini e appenninici anche a quote basse.   Per ora vediamo che oggi martedi 13 e domani  mercoledi 14  avremo una variabilità più accentuata al nord e nelle zone interne appenniniche dove non si escludono precipitazioni sparse, tempo  in prevalenza soleggiato lungo le coste, al sud e sulle isole maggiori, temperature stazionarie o in lieve aumento nei valori massimi. Giovedi 15 ad iniziali  condizioni di cielo sereno su tutte le regioni avremo un rapido aumento della nuvolosità ad iniziare dalla Sardegna e dal settore di nord-ovest con piogge anche intense, in rapida estensione durante la giornata a tutto il centro-nord e la Campania. Venerdi 16 temporaneo miglioramento in attesa di un nuovo peggioramento per il fine settimana legato ad una progressiva discesa delle temperature.

Sull’Umbria domenica e ieri sono state registrate nuove abbondanti precipitazioni che hanno fatto gonfiare i fiumi e torrenti, ora avremo fino a giovedi 15 giornate con tempo variabile, dove non mancheranno anche ampie schiarite, ma non si escludono improvvisi piovaschi o rovesci , le temperature saranno  ancora miti. Poi, da giovedi 15 ad una mattinata con cielo sereno farà seguito un rapido aumento della nuvolosità con piogge dal primo pomeriggio, che proseguiranno anche in serata e durante la notte. Venerdi 16 parziale miglioramento su tutta la regione in attesa del nuovo peggioramento che sabato e domenica interesserà anche l’Umbria con temperature in calo e le nevicate che torneranno sui rilievi appenninici anche a quote basse a partire da domenica.
Gianfranco Angeloni Perugia meteo
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta