Avanti tutta Days, oltre seimila visitatori per l’edizione ‘Covid free’ al Barton Park

PERUGIA– Oltre seimila ingressi nell’arco dei due giorni, registrati dal contatore elettronico, per l’ottava edizione degli Avanti tutta Days. “Un bilancio più che positivo – spiega Federico Cenci, dell’associazione Avanti tutta Onlus – e la dimostrazione che è possibile vivere la socialità sull’onda dell’entusiasmo che, in questi due giorni, ha abbracciato sport, salute e solidarietà, uniti nel segno di Leonardo. Una vera festa per tutta l’Umbria e per Perugia, che ci attribuisce la responsabilità di andare avanti, sempre meglio e sempre con grande forza”.

Da Federico Cenci e dall’associazione anche un grande abbraccio e un grande ringraziamento a tutti coloro che sono stati vicino all’associazione in questo momento. “Voglio dire grazie in primis a chi non ha potuto essere con noi, ma non ha mancato di farci avere il suo pensiero di bene – ha detto – e poi ai tanti che sono venuti a trascorrere qualche attimo di spensieratezza con noi. E poi alla grande famiglia di Avanti tutta, a tutti quei volontari presenti nei due giorni, a quelli che hanno lavorato per l’allestimento e a chi ci è stato vicino, anche a distanza. Senza di loro tutto ciò non sarebbe stato possibile. Un sentitissimo grazie agli operatori dello sport, della salute e della solidarietà, numerosi al Barton per promuovere stili di vita sani e consapevoli. Un profondo ringraziamento agli operatori economici che, con il proprio contributo, hanno reso possibile l’evento, ai Bartolini per l’ospitalità nella splendida struttura del Barton Park, alle Istituzioni che sono state presenti e discrete, ai professionisti e agli artisti che hanno dato vita ad incontri a tema interessantissimi e a divertenti attività dal palco, grazie ai cuochi del cooking show e grazie a chi ha pensato a dar vita alla spettacolare esperienza della CronoLeo”.

Il messaggio finale è un “arrivederci a tutti per l’edizione 2021 con tutta l’energia di un motto che vuole con forza orientare azioni di bene comune, con lo sguardo rivolto ai pazienti oncologici e le loro famiglie: AVANTI TUTTA!”