Casa delle Donne: un corte contro la violenza

TERNI – Hanno deciso, insieme, di percorre le strade buie della città. Mano nella mano, cantando, stringendosi forte.

E le donne del centro antiviolenza di Terni sono volute partire proprio dal piazzale Bosco. Luogo tristemente noto per esser stato teatro di una terribile violenza sessuale.

Ancora senza nome ne volto l’aggressore della ternana di 47 anni.

Un corteo che si inserisce nella manifestazione internazionale dello Sciopero globale delle Donne.

Un corteo per rilanciare la campagna di mappatura della città che hanno messo in piedi quelle donne, vittime di violenza.

Ed il progetto prosegue a passo spedito per individuare aree e luoghi della città in cui è possibile intervenire attivamente per rendere le strade più sicure.

L’obiettivo? Non aver più paura o timore di girare da sole tra le vie del centro, buie o illuminate che siano.

Ma le iniziative non finiscono qui. Le donne del centro antiviolenza organizzeranno per la giornata di sabato una vera e propria festa per celebrare i 10 anni di attività della Casa.

Con questo incontro le operatrici raccoglieranno i fondi per le attività ed i servizi che il Centro offre.

Altro appuntamento in programma per il 28 marzo, con uno spettacolo teatrale al Teatro Secci “Mi sa che fuori è primavera”. Una storia forte, fatta di violenze, aggressione, figlie sottratte ad una madre disperata ed un papà morto poi suicida.

Una forma di sensibilizzazione contro la violenza, ormai troppo spesso protagonista di fatti di cronaca quotidiana.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>