Castiglione del Lago, denunciano tombini pericolosi su Facebook: la polizia municipale interviene

CASTIGLIONE DEL LAGO – Una lottizzazione apparentemente abbandonata e subito scatta la denuncia dei cittadini “via Facebook”. Nel gruppo “Sei di Castiglione se…” una cittadina ha segnalato al presenza di tombini aperti e pericolosi in via Fermi e via Segré, nella zona della “Nuova Castiglione”. La Polizia Locale è subito intervenuta per un controllo mettendo provvisoriamente in sicurezza l’area, in attesa di una più accurata ricognizione del personale comunale dell’Area Urbanistica.
Tutto è partito dal post del 6 febbraio, corredato da foto: «Non so che pozzetti/tombini siano, né quanto siano profondi… ma in via Fermi e via Segré ce ne sono diversi, tutti aperti, con coperchi rotti o mancanti… alcuni ben nascosti dall’erba alta. Che dire: fate attenzione a bimbi o animali se vi trovate a passeggiare in quella zona. Ho già avvisato diverse volte i vigili ma non sono neanche venuti a vedere».
Il post è stato ripreso da un solerte cittadino che ha messo nero su bianco e inviato una comunicazione ufficiale al sindaco, al segretario comunale e al comandante della Polizia Locale: «La presente, prendendo per buono (non ho verificato) quanto ripreso in un social, al solo scopo di evitare pericoli per l’incolumità delle persone. Al momento mi astengo dal commentare il post di Facebook allegato riservandomi di agire nelle sedi opportune e nel rispetto delle leggi che regolano la materia. Mi scuso anticipatamente se la divulgazione della notizia risultasse mistificatoria. Attendo immediata risposta circa quanto verrà subito posto in essere».
Il comandante della Polizia Locale Mauro Botticelli ha scritto una relazione dopo l’intervento, indirizzata al sindaco Sergio Batino e al segretario comunale Giuseppe Benedetti: «Signor Sindaco e Segretario dott. Benedetti Giuseppe, si riferisce alle SS/LL, che in data 7 febbraio 2019, dopo aver preso visione dell’ennesima segnalazione di un cittadino, il sottoscritto congiuntamente al ten. Daniele Trippi, si è portato in Via E. Fermi e zona limitrofa, ove esiste una lottizzazione di notevoli dimensioni, al momento lasciata in stato di abbandono e fatiscenza. I pozzetti segnalati, sono posti al di fuori della sede stradale e dei marciapiedi, a circa 3/4 metri dai normali luoghi di transito di pedoni ed animali: gli stessi con probabilità sono stati spostati a seguito di ripulitura dei vari terreni, effettuata con mezzi agricoli. Al fine di salvaguardare la pubblica incolumità, i sottoscritti hanno provveduto manualmente alla sistemazione dei vari coperchi che erano stati spostati dai mezzi agricoli, e ove gli stessi coperchi erano deteriorati, i pozzetti sono stati coperti con vecchi pancali trovati in zona. Si vuole evidenziare alle SS/LL ed a chiunque legga per conoscenza, che tale situazione sarebbe stata pericolosa solamente per animali o rettili di campagna, e non per persone o cani, la stessa è stata segnalata, con l’intento del continuo discredito che viene fatto nei confronti dell’Amministrazione comunale e del Corpo di Polizia Locale. Sarebbe opportuna una ricognizione del luogo da parte dell’Area Urbanistica con mezzi e personale adeguato»

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta