Fulginiumarathon, boom di iscrizioni: ancora qualche giorno per partecipare

FOLIGNO – La Fulginiumarathon ha già superato la barriera di adesioni dello scorso anno e le iscrizioni, aperte fino al 22 aprile, continuano ad arrivare datutta Italia. La maratona, non competitiva a passo di trekking e nordic walking sugli altopiani Plestini, prevista per il 5 maggio a Colfiorito unisce sport, promozione del territorio e solidarietà.

Dati positivi che ripagano e che soddisfano gli organizzatori e i volontari che, da diversi mesi, collaborano per la buona riuscita della manifestazione. Tante le novità in programma per un format ormai consolidato, che avrà il suo fulcro nel Parco di Colfiorito, ricco di bellezze naturali e storiche.

In questa seconda edizione, l’evento organizzato dalle associazioni Cai sezione di Foligno, Fie Valle Umbra Trekking, Orme Camminare – Liberi e Fie Bagnara – Nocera Umbra in collaborazione con il Parco di Colfiorito e il patrocinio della Regione Umbria, della Provincia di Perugia, dei Comuni di Foligno, di Serravalle di Chienti e di Nocera Umbra, parte del ricavato sarà devoluto ad un progetto di valorizzazione dell’Appennino marchigiano colpito dal sisma del 2016.

Per quanto riguarda i percorsi, dove saranno presenti diversi punti di ristoro, i partecipanti potranno scegliere e misurarsi tra i tre differenti tracciati ad anello secondo le loro esigenze e possibilità. Il più impegnativo quello di quarantadue chilometri con dislivello superiore ai 1000 metri, seguito poi dal medio di ventinove chilometri con dislivello 700 metri e il breve di sedici chilometri  con dislivello di 500 metri. Tutte le informazioni dettagliate, dei percorsi e le modalità per le iscrizioni, sono disponibili sul sito ufficiale dell’evento www.fulginiumarathon.it.

Il Gal Valle Umbra e Sibillini partecipa all’iniziativa con un progetto di valorizzazione e degustazione di prodotti tipici locali, il Comune di Foligno con un importante contributo e il sostegno economico di sponsor privati e delle Comunanze agrarie del territorio. Il percorso sarà controllato dai membri delle associazioni organizzatrici e per garantire la massima sicurezza si avvarranno della collaborazione delle associazioni di volontariato e delle Proloco che saranno presenti sull’intero tracciato.

La polizia locale e le forze dell’ordine controlleranno i passaggi nei centri abitati e gli attraversamenti di strade provinciali e statali. Il servizio assistenza sanitario sarà coordinato e curato dalla Croce Rossa Italiana di Foligno.

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail