Infiorate di Spello 2019, notte magica tra fiori e amore

 

SPELLO – Tutto è pronto per la notte più lunga dell’anno per Spello e gli spellani. Una notte in cui la magia del borgo si rivestirà di petali colorati e d’amore per dar vita alle Infiorate del Corpus Domini. I bozzetti sono ancora top secret ma quasi tutti pronti e sta per iniziare la fase della capatura per separare i petali con cui realizzare i quadri e i tappeti lungo tutte le principali piazze e strade del borgo. L’evento, che si svolgerà a Spello il 22 e il 23 giugno è stato presentato nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta l’11 giugno nel Museo delle Infiorate di Spello.

L’edizione 2019 la città di Spello partecipare vedrà per la prima voltaal concorso delle “Communities in Bloom”. In virtù del legame con i fiori e della tradizione radicata delle splendide Infiorate, la città è stata selezionata, infatti, tra la rete associativa dei Comuni Fioriti per partecipare a questa prestigiosa competizione internazionale quale esempio italiano che si contraddistingue per qualità ambientale e particolare attenzione al decoro urbano. L’evento con cui la città di Spello ha scelto di partecipare, in rappresentanza dell’Italiaè la tradizionale festa della capatura dei fiori denominata ‘M’Ama non m’ama’ che si svolgerà venerdì 14 giugno in piazza della Repubblica. “Si tratta di un riconoscimentoche va a tutti i cittadini. – ha detto il sindaco Moreno Landrini– Infatti, abbiamo potuto partecipare a questo concorso grazie alle Infiorate, che sono la manifestazione principale della nostra comunità, ma anche grazie al concorso dei vicoli e balconi fioriti promosso dalla Pro Loco. Per questo ringrazio gli infioratori e tutti gli spellani che ogni giorno si impegnano per rendere Spello, città d’arte e dei fiori, bella agli occhi del mondo”.

La giuria del Communities in Blooom arriverà domani e incontrerà le varie associazioni. Spello è in gara con una piccola città canadese e una slovena.  “Il clou sarà– ha aggiunto Fabrizio De Santis, presidente della Pro loco che da 15 anni organizza il concorso Finestre, balconi e vicoli fioriti– venerdì sera con il M’ama non m’ama. Per quell’occasione sulla facciata del palazzo comunale saranno proiettate immagini delle Infiorate. Un’occasione unica per promuovere la città e le sue bellezze”.

Un ringraziamento va anche ai giovanissimi che mostrano impegno e interesse crescenti. Sono circa 500, compresi i baby-infioratori dell’Accademia dei boccioli (Scuola dell’infanzia) e gli Studenti in fiore (Scuola secondaria di primo grado) dell’Istituto Omnicomprensivo G. Ferraris di Spello, che venerdì 14 giugnoriceveranno la simbolica investitura a infioratori nel corso della quale riceveranno la Maglia d’Autore 2019 realizzata da Fabio Taticchisul tema ‘Mettici il cuore’. “Puntiamo molto sulla collaborazione con i ragazzi– ha spiegato Mirko Di Cola, il nuovo presidente dell’associazione Infiorate di Spello – e siamo in grande sinergia con le scuole.  Abbiamo lavorato molto per realizzare l’evento di quest’anno in perfetta sicurezza e siamo pronti a garantire un fine settimana davvero unico, in attesa del prossimo grande appuntamento rappresentato dal nuovo Museo delle Infiorate che diventerà un Museo interattivo per permettere ai visitatori di vivere la magia della notte del Corpus Domini e delle Infiorate durante tutto l’arco dell’anno”.

Tra le novità dell’edizione 2019 c’è anche la Notte Romantica, iniziativa dei Borghi più Belli d’Italia per celebrare il solstizio d’estate insieme agli innamorati. Così a Spello, sabato 22 giugno l’entusiasmante Notte dei fiori moltiplica le emozionie si arricchisce di percorsi ed itinerari di sapore romantico pensati per le coppie e gli innamorati di ogni età. “Il programma inizierà – ha spiegato l’assessora Irene Falcinelli– con una passeggiata al tramonto tra fiori ed erbe che partirà da Collepino per proseguire con un romantico aperitivo in musica e la preparazione della tradizionale Acqua di San Giovanni.  La serata si concluderà in piazza della Repubblica con un concerto e selfie romantici a mezzanotte”. Alle iniziative si può partecipare in modo libero, l’apericena (unico evento a pagamento) richiede la prenotazione (Tel. 3388562449 messaggio o WhatsApp).

Ma non finisce qui. Anche quest’anno i turisti adulti e bambini potranno cimentarsi nell’arte dell’infiorare con due infiorate a loro dedicate e far da cornice al lavoro degli infioratori, torneranno la taverna degli infioratoriche offrirà menù a base di fiori, mostredi vario genere (dai bonsai, al florovivaismo passando per le opere d’arte realizzate dagli insigniti delle onorificenze della Repubblica italiana) e appuntamenti musicali. Saranno possibili anche visite guidate notturneai siti artistici di Spello (compresa la villa dei mosaici).

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail