Perugia scelta dal regista di Basic instinct per il suo prossimo film

PERUGIA – Per sapere dove e quando verrà girato un nuovo film a Perugia dobbiamo aspettare martedì 17 aprile (all’Hotel La Rosetta, ore 19:30) dove Paul Verhoeven, il regista di “Basic instinct”, dirà più informazioni sulle scene del suo prossimo “Blessed virgin”. La trama del nuovo film, che è tratto dal romanzo “Atti impuri” di Judith C. Brown, uscito in italiano  nella collana “Biblioteca dell’eros”, parla della storia di una monaca lesbica, vissuta in età rinascimentale. Come riporta perugiatoday.it, un altro mezzo scandalo ci fu a Perugia quando uscì nelle sale cinematografiche il film girato nel capoluogo umbro “Labbra di lurido blu” del regista Giulio Petroni, la cui trama si basava su una bella donna, ninfomane, sposata con un uomo insano di mente e omosessuale. Naturalmente, la vorace femmina (nel film) ne combina di ogni specie. “Il film – ricorda Melelli – proponeva via Cesare Battisti, Via Ritorta, Via delle Volte, Palazzo dei Priori, la Pasticceria Sandri di Corso Vannucci”. Insomma: un concentrato di peruginità. “Ma la scena più torrida venne girata al Bar dal Comoda di Ponte della Pietra, presidiato dalla Municipale per la massa di gente che accorreva regolarmente, spinta da curiosità morbosa”. Per la cronaca, la scena raffigurava la protagonista in un atto consumato, sul biliardo, con più uomini. Il titolare  del bar (racconta Melelli) riferì che, in quelle due settimane di riprese, guadagnò “somme che all’epoca ci sognavamo”. Staremo a vedere se anche per il film “Blessed virgin”, il bigottismo perugino emergerà in tutta la sua forza o se nel frattempo ha avuto modo di aggiornarsi stando al passo con una società cambiata e più aperta.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta