Petali di Spello, ecco tutti gli eventi 2018. Cultura, arte e tradizione per catturare turisti

SPELLO – Promuovere in maniera integrata arte, cultura, natura, tradizioni ed enogastronomia attraverso una comunicazione emozionale che si avvale di più strumenti appositamente pensati per il turista che sceglie di visitare la città di Spello e viverla in ogni suo aspetto.

Petali di Spello 2018, il calendario degli eventi culturali, sociali e promozionali curato dal Comune di Spello quest’anno si presenta con una veste completamente rinnovata: alla brochure tascabile in italiano e in inglese dove le principali protagoniste sono le immagini della città che ospitano gli eventi, si affiancano locandine ideate per le strutture ricettive e pannelli posizionati su strutture fisse dislocate in punti strategici del centro storico.

La presentazione ufficiale, è avvenuta questa mattina nel corso di una conferenza stampa svoltasi nella Sala Fiume di Palazzo Donini; presenti il sindaco di Spello Moreno Landrini, l’assessore alla cultura Regione Umbria Fernanda Cecchini, l’assessora alla cultura e al turismo Comune di Spello Irene Falcinelli, il presidente della Pro Spello Fabrizio De Santis, il presidente dell’Associazione Le infiorate di Spello Guglielmo Sorci e il vice presidente vicario della BCC – Banca di Credito Cooperativo di Spello e Bettona Marco Pelliccioni.

Si riconferma l’idea di identificare i 12 appuntamenti dell’anno, uno per ogni mese, con 12 petali che compongono un fiore colorato. Il progetto di valorizzazione della Città d’Arte e dei Fiori e dei suoi abitanti che, a vario titolo, diventano gli attori protagonisti delle varie manifestazioni, si consolida anche nel nome Petali di Spello che oltre a rendere omaggio all’evento principe della città, Le infiorate del Corpus Domini, esprime l’acronimo Promozione Europea di un Turismo Amante dei Luoghi Identitari. I 12 Petali principali sono infatti espressione di un luogo dalla forte identità naturale, storica e urbana; il tutto, grazie allo sforzo collettivo tra l’Amministrazione comunale e le molteplici realtà del mondo dell’associazionismo, del volontariato, le attività commerciali e produttive coinvolte tra cui, un ruolo di rilievo è svolto dalla Pro Spello, ideatrice e coordinatrice di diversi Petali.

Una promozione turistica motivata a intercettare nuovi target di riferimento anche in virtù dei nuovi modi del turista di concepire e organizzare la visita, deve necessariamente avvalersi delle potenzialità offerte della rete; il sito istituzionale sarà supportato dalle pagine social di Fb del Comune di Spello (con all’attivo ben 9.200 fan) e soprattutto della neonata Spello Turismo, che insieme al profilo Instagram, proporrà viaggi emozionali a portata di click in cui trovare informazioni sugli eventi, ma anche video, curiosità, notizie e contatti utili per saperne di più sui tesori custoditi nel nostro territorio.

Un evento speciale dal respiro nazionale qualificherà ulteriormente l’offerta: il 24 marzo aprirà ufficialmente le sue porte la Villa dei Mosaici di Spello, un prezioso tassello per la ricostruzione dell’antica storia della città e una delle scoperte archeologiche più straordinarie dell’Umbria. Unico nel suo genere, il sito archeologico di età imperiale conserva 500 metri quadrati di raffinati mosaici policromi e tracce di affreschi e stucchi. La Villa dei Mosaici di Spello è un vero museo 2.0, dove si torna indietro nel tempo grazie alle più moderne tecnologie: i visitatori potranno immergersi nella realtà virtuale della villa, esplorandola con ricostruzioni in 3D e interagendo con le postazioni della sala multimediale e con l’App appositamente dedicata.

“L’impegno di questa Amministrazione è stato sin da subito quello di programmare e promuovere le iniziative tramite un calendario disponibile già dal primo mese dell’anno e dalla forma sempre innovativa rivolta alla cittadinanza e ai tanti visitatori, anche stranieri con la versione in inglese, che arrivano a Spello e in Umbria – commenta il sindaco di Spello Moreno Landrini -. Spello Città d’Arte e dei Fiori, nel 2018 potrà mostrare un “petalo” straordinario rappresentato dalla Villa dei Mosaici di Spello che a 10 anni dalla scoperta sarà inaugurata e aperta al pubblico con una nuova veste museale il prossimo 24 marzo alle ore 11. Oltre a costituire un significativo punto di riferimento archeologico, questa opera visitata dal ministro Dario Franceschini e dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, sarà un eccezionale volano per promuovere Spello e l’Umbria a livello nazionale e internazionale”.

“Petali di Spello è una promozione intelligente che sa metter insieme i connotati migliori di Spello, che poi sono anche quelli dell’Umbria, e di una regione di Borghi e città che riesce grazie alla storia, alla natura e anche alla mano dell’uomo, a metter a disposizione del mondo grandi bellezze artistiche, architettoniche, ambientali, naturalistiche e di rievocazioni – ha affermato l’assessore regionale Cecchini -. E rimettere insieme nell’arco dell’anno tutte le manifestazioni e offrile come opportunità di conoscenza, non è che fare un bell’omaggio alle diverse sfaccettature di Spello e dell’Umbria”.

“Il prodotto che presentiamo oggi si modernizza nella veste e nella grafica, mantenendo l’idea di appuntamenti mensili a coprire con i 12 Petali i 12 mesi dell’anno – continua l’assessora comunale alla Cultura Irene Falcinelli -. Vuole essere uno strumento agile, di facile comunicazione che tocca il cuore attraverso le immagini emozionali che evidenziano la bellezza della nostra città e degli eventi che realizziamo insieme alle associazioni. Aspiriamo a essere un Borgo antico che si rinnova sempre seguendo e anticipando le tendenze turistiche e culturali, con l’attenzione che i nostri partner meritano. La brochure punta ad essere promossa nelle fiere del turismo più importanti a livello nazionale e internazionale, per questo la presenza del Comune di Spello nelle Associazioni di Identità nazionali e una proficua interazione con i canali comunicativi della Regione Umbria, ci permettono di essere presenti e attenti nella promozione della nostra città e dell’intera Regione consapevoli di dare il nostro contributo nella valorizzazione del nostro territorio”.

Il presidente Fabrizio De Santis, nel descrivere le novità previste per Via Crucis D’Autore e il Concorso Finestre, Balconi e Vicoli Fioriti, ha sottolineato il ruolo storico della Pro Spello nell’ideare e promuove numerosi eventi presenti nel programma. Novità anche per il petalo principe della città, Le infiorate del Corpus Domini che come descritto dal presidente Guglielmo Sorci sono “la manifestazione identitaria della città e una delle principali della Regione Umbria raggiungendo nel tempo un livello di notorietà internazionali grazie alla continua evoluzione che ne fanno espressione d’arte”. “Stiamo già lavorando al programma 2018 – continua- e in collaborazione con l’Amministrazione e la Pro Spello, daremo il nostro contributo in alcuni eventi presenti nel calendario, a cominciare dall’inaugurazione della Villa dei Mosaici, affinché Spello diventi sempre di più Città d’Arte e dei Fiori”.

Soddisfazione per la programmazione è stata espressa infine dal vice presidente vicario della BCC Marco Pelliccioni il quale, nello spiegare la missione dell’istituto nel sostenere le iniziative del territorio, si è complimentato con l’Amministrazione e con le varie associazioni per la competenza e professionalità dimostrate nella ricerca continua di elementi innovativi che accrescono l’immagine di Spello e dell’Umbria nel panorama regionale.

Nel dettaglio, i Petali di Spello, sono “capitanati” dal Festival del Cinema Città di Spello – Spello e i Borghi Umbri, la Rassegna- Concorso le Professioni del Cinema dedicata ai professionisti che operano “dietro le quinte” che alzerà il sipario il 24 febbraio. La manifestazione, coniuga inoltre la filmografia italiana ed europea, incontri con registi e attori, seminari di formazione, concorsi e mostre, presentazione di libri e concerti. Si tratta di un Festival dal respiro ormai internazionale, volto alla promozione della cultura cinematografica e delle eccellenze artistiche, culturali, enogastronomiche e artigianali del territorio. Per tutto il periodo del Festival, nel Palazzo Comunale saranno allestite le mostre “I baci nel cinema”, a cura del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma con i baci celebri e meno celebri tratti dai film che hanno fatto la storia del cinema italiano e “Raffaello in Umbria” con le riproduzioni delle opere pittoriche realizzate dall’Antica Bottega Tifernate” di Città di Castello

I successivi petali sono Subasio con Gusto (7-8 aprile), Via Crucis D’autore – Pasqua 2017, Finestre, Balconi e vicoli fioriti (maggio-agosto; premiazione 5 agosto), I giorni delle Rose (8-10 giugno), Le Infiorate di Spello (28 maggio – 3 giugno, Corpus Domini 3 giugno), Incontri per le Strade (agosto), Hispellvm (24-26 agosto), PASSAparola – leggi, gusta, pensa… Rassegna Letteraria Città di Spello (da ottobre), L’Oro di Spello – Festa dell’Olivo e Sagra della Bruschetta (16-18 novembre), Spello in festa – Natale & dintorni (Natale), Spello Splendens (Natale).

La città di Spello da sempre attenta al rispetto della natura, continua questo percorso scegliendo carta ecologia per la stampa di tutto il materiale cartaceo.

Il materiale Petali di Spello sarà disponibile sul:

portale del Comune di Spello www.comune.spello.pg.it
sulle pagine Fb Comune di Spello e Spello Turismo
sul profilo Instagram Spello Turismo

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta