Stirati presidente Ancsa: “Un riconoscimento prestigioso”

GUBBIO – Il sindaco Filippo Mario Stirati è il nuovo presidente dell’Associazione nazionale dei centri storici. «Un riconoscimento prestigiosissimo quello della Presidenza  ANCSA – precisa il Sindaco Stirati – un incarico che pone la città in una posizione di grande pregio  e rilevanza nazionale. Il prossimo 10 aprile si riunirà il primo Consiglio Direttivo a Bologna con l’assegnazione dei diversi compiti per poi procedere nelle attività di programmazione per rilanciare i Centri Storici  che rappresentano i nostri tesori. Oggi si apre un dibattito pressante sul futuro sostenibile, contro l’abbandono del patrimonio culturale, sociale e architettonico, stretto tra contrapposte emergenze,  quelle di un eccessivo assalto di turismo nelle grandi città  come Venezia e di un progressivo spopolamento quale quello che interessa i centri minori. La  Presidenza di ANCSA assegnata a Gubbio rappresenta  un’opportunità importante, apprezzata anche da alcune associazioni di categoria, quale Confcommercio Umbria,  per un confronto costruttivo al fine di  creare insieme strumenti e forme di  incentivazione fiscale a favore delle  attività artigianali, del commercio nel centro storico,  per la residenza e per attuare  strategie per far nascere  i centri  commerciali  naturali.   Riteniamo infatti  necessario lavorare  affinchè si costruiscano luoghi di eccellenza che innalzino  la qualità della vita nei centri storici  producendo non solo arricchimento economico ma soprattutto culturale e sociale. Quanto alla nostra città intendiamo rimodulare il progetto di via della Repubblica ridimensionandone l’impatto ambientale e costruire una proposta per far sì che tale via,  insieme a Corso Garibaldi, diventi uno dei  cuori  pulsanti  della città. Tutela e  valorizzazione  sono questioni di grande importanza che verranno affrontate  con il contributo di esperti  che insieme agli Enti Locali devono costruire una sorta di consulenza per  attuare  progetti che non devono snaturare il centro storico  ma favorirne la rivitalizzazione senza determinare contraddizioni e disagi.  Un incarico che mi riempe di orgoglio e responsabilità,  soprattutto pensando alle illustri personalità  che si sono succedute nel tempo da  Astengo a Gabrielli  all’onorevole Baldelli;  veicolo di grande visibilità per Gubbio con iniziative imminenti quali il “Premio Gubbio” previsto in autunno  e altre proposte interessanti  per il futuro».

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta