Terremoto: Ciavaglia (Cgil Perugia), Crimi in Umbria si “dimentica” il sindacato

SPOLETO – “È sempre una buona notizia che i rappresentanti del governo nazionale si rechino nelle zone terremotate come ha fatto ieri il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Vito Crimi. Non possiamo però non esprimere forte delusione per l’ennesima dimenticanza da parte dell’esecutivo che ha incontrato associazioni e rappresentanti delle imprese, ma non ha coinvolto le organizzazioni sindacali”. Così in una nota Filippo Ciavaglia, segretario generale della Cgil di Perugia. “È un peccato che il sottosegretario non abbia avvertito l’esigenza di ascoltare la voce di chi dovrebbe materialmente, se messo nelle condizioni di farlo, dar vita alla ricostruzione – prosegue Ciavaglia – Di chi quotidianamente è nei cantieri, nei luoghi di lavoro, nel territorio. Eppure, anche la grande manifestazione nazionale di sabato 9 febbraio a Roma ha mandato dei segnali chiari, che il governo dovrebbe recepire. Escludere la rappresentanza del mondo del lavoro è non solo ingiusto – conclude Ciavaglia – ma fortemente controproducente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.