Ciclo di eventi culturali in attesa de ‘Il Cortile di Francesco’

ASSISI – Il mese di settembre si prefigura ricco di eventi culturali. Cresce l’attesa per ‘Il Cortile di Francesco’ che si svolgerà ad Assisi dal 14 al 17 settembre con un importante parterre di protagonisti. Tra questi spiccano Uto Ughi con un ciclo di lezioni musicali a porte aperte che si terranno il 14 settembre alle 11 e un esclusivo concerto nella Basilica Superiore il 15 alle 21. Il fotografo Oliviero Toscani sarà invece uno dei relatori del tavolo «Design for Humanity», in programma sabato 16 settembre alle 17.30 nella Basilica Superiore. La presenza di Christo nell’evento «L’arte ci guarda» che si terrà venerdì 16 settembre alle 21.30 nella Basilica Superiore di San Francesco, consentirà di ascoltare il punto di vista dell’artista che spiegherà come interpreta il rapporto tra arte e paesaggio, compreso quel concetto del “cammino” che lo ha reso noto alle recenti cronache per tutta una serie di installazioni artistiche inserite in affascianti luoghi naturalistici tra cui il progetto “The floating piers” al Lago di Iseo. L’artista e scrittore Emilio Isgrò sarà invece presente domenica 17 settembre alle 17.30 nel Salone Papale del Sacro Convento mentre l’attore e regista Gabriele Lavia domenica 17 alle 21, in Basilica. E prima di questa importante manifestazione l’amministrazione comunale non è stata a guardare e ha deciso di puntare su una serie di iniziative.ASSISI – Il mese di settembre si prefigura ricco di eventi culturali. Cresce l’attesa per ‘Il Cortile di Francesco’ che si svolgerà ad Assisi dal 14 al 17 settembre con un importante parterre di protagonisti. Tra questi spiccano Uto Ughi con un ciclo di lezioni musicali a porte aperte che si terranno il 14 settembre alle 11 e un esclusivo concerto nella Basilica Superiore il 15 alle 21. Il fotografo Oliviero Toscani sarà invece uno dei relatori del tavolo «Design for Humanity», in programma sabato 16 settembre alle 17.30 nella Basilica Superiore. La presenza di Christo nell’evento «L’arte ci guarda» che si terrà venerdì 16 settembre alle 21.30 nella Basilica Superiore di San Francesco, consentirà di ascoltare il punto di vista dell’artista che spiegherà come interpreta il rapporto tra arte e paesaggio, compreso quel concetto del “cammino” che lo ha reso noto alle recenti cronache per tutta una serie di installazioni artistiche inserite in affascianti luoghi naturalistici tra cui il progetto “The floating piers” al Lago di Iseo. L’artista e scrittore Emilio Isgrò sarà invece presente domenica 17 settembre alle 17.30 nel Salone Papale del Sacro Convento mentre l’attore e regista Gabriele Lavia domenica 17 alle 21, in Basilica. E prima di questa importante manifestazione l’amministrazione comunale non è stata a guardare e ha deciso di puntare su una serie di iniziative. Da venerdì 8 a domenica 10 settembre si terrà a Palazzo Bernabei il convegno internazionale dedicato al ‘Teatro sacro’ organizzato dall’Accademia Properziana del Subasio in collaborazione con l’Università di Perugia, Dipartimento di lettere e finanziato dal Comune di Assisi e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, con la collaborazione della Regione Umbria. L’evento si snoderà in 18 conferenze con la presenza di 23 autorevoli studiosi italiani ed europei e 3 spettacoli gratuiti. Scopo dell’iniziativa è quello di creare ad Assisi un Centro studi sul teatro sacro che potrebbe estendere l’interesse alle forme d’arte che scaturiscono dalle esigenze di devozione, celebrazione, proclamazione, rappresentazione, con riferimento alle religioni monoteiste o non teiste come il buddismo e che si manifestano in teatro, musica, danza e arti figurative. Venerdì 8 settembre alle ore 21 nel Sagrato di San Pietro andranno in scena «I giullari che fecero sorridere Dio» a cura del Piccolo teatro degli Instabili e dell’Ensemble Micrologus, mentre nella mattina di sabato 9 settembre verrà presentato l’inedito e prezioso ‘Laudario Illuminati’, un testo essenziale per la storia della lingua italiana e per quella del teatro. Alle ore 21 nel Sagrato della chiesa di San Pietro sarà la volta di «Devozione, Santi e santonazzi», realizzato da Sonidumbra. E per finire alle ore 21 di domenica 10 settembre  nella Chiesa di San Pietroandrà attori, danzatori e orchestra barocca saranno protagonisti dello spettacolo la «Rappresentazione di Anima et di Corpo» di Emilio de’ Cavalieri a cura di Commedia Harmonica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.