Foligno, al Supersonic fine settimana da antologia Atmosfere esotiche musicali e new wave al rinomato Club

FOLIGNO – Un fine settimana da antologia al Supersonic Music Club di Foligno. Dalle ricercate ed esotiche atmosfere musicali di Giovanni Guidi e The Gam Scorpions fino alla cupa e affascinante new wave dei Diaframma, un week end all’insegna della buona musica davvero per tutti i gusti.

Tutto pronto per venerdì 14 ottobre. A salire su il palco del club di via Andrea Vici (ingresso a partire dalle 22) una novità assoluta: Giovanni Guidi e i The Gam Scorpions con il progetto musicale “Camminiamo piano piano”. Una performance unica, resa possibile grazie alla preziosa collaborazione con Young Jazz Festival, in corso a Foligno da mercoledì 12 a domenica 16 ottobre. Il pianista folignate di fama internazionale Giovanni Guidi si esibirà insieme alla band The Gam Scorpions, formata da un gruppo di giovani rifugiati africani che eseguiranno una serie di canti tradizionali, in lingua mandinka, che saranno l’occasione per fare musica oltre le barriere sociali e culturali. Un concerto che si inserisce nella serata d’esordio 2016/ 2017  Tropicana , che ha raccolto ampio successo nel corso della scorsa stagione.

A seguire il dj set de:
– Il Capitano
– Mc Pallister
– Joao el Conduciente
– Luis Nazario Sauro.

Sabato 15 ottobre si alza il sipario, invece, sulla grande musica indipendente italiana. A calcare la scena sarà uno dei mostri sacri della scena indie italiana: il gruppo fiorentino de “I Diaframma”. Lo storico gruppo guidato dal frontman Federico Fiumani ha recentemente reinciso il suo primo album del 1984, “Siberia”, con l’aggiunta di sei pezzi nuovi ispirati ai suoni dell’epoca.Il disco, che si intitola “Siberia reloaded 2016″, vede la collaborazione di Gianni Maroccolo ai suoni, trattamenti e rumori.

Per presentare dal vivo la nuova versione di “Siberia”, Fiumani e compagni torneranno ad esibirsi dal vivo nelle principali città italiane, tra cui Foligno. Definito come la pietra miliare della musica new wave italiana, “Siberia”, presentava sonorità fortemente ispirate ai dischi dei principali gruppi post-punk britannici dell’epoca come i Joy Division e i The Cure.

Ad aprire i Diaframma ci penserà il gruppo folignate “Il culo di Mario”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta