mercoledì 22 novembre 2017 - aggiornato alle ore 19:11        

Gli Starfuckers allo Zut di Foligno per “Re: play”

starfukers 1

FOLIGNO – Secondo appuntamento di novembre per l’appena iniziata stagione ‘Re: play’, la rassegna di musica live dello Zut di Foligno. Dopo Pierpaolo Capovilla che domenica 12 novembre ha portato e letto Pasolini sul palco dello spazio multifunzionale di corso Cavour, venerdì 17 novembre alle ore 22 ad esibirsi saranno gli Starfuckers, uno dei gruppi più importanti e allo stesso tempo inafferrabili del panorama musicale italiano. Prima di loro i locali FKD. Ingresso 7 euro.

Starfukers

La musica proposta dagli Starfuckers è il risultato di un processo in continua evoluzione e appare come una perpetua pulsazione aperiodica che filtra, attraverso una prospettiva rock minimale, prototipi archetipici ed elementi rudimentali di jazz, funk, blues e musica elettroacustica. Starfuckers in un certo modo suona musica concreta, ma non usa i rumori o l’elettronica pura – cioè materiale “non musicale” – per fare musica, piuttosto usa elementi, tecniche e strumenti della tradizione rock – cioè materiale “musicale” – come cassetta degli attrezzi con cui operare per fare “non musica”. Starfuckers (Manuele Giannini, voce e chitarra, Alessandro Bocci, elettroniche, Roberto Bertacchini, batteria) nel nuovo tour 2017/18, dopo cinque anni di inattività, ripropone dal vivo brani presi da dischi più volte ristampati, come ‘Sinistri’ e ‘Infrantumi’. Un evento musicale quindi da non perdere: per chi in quegli anni era troppo giovane, per chi in quegli anni non li capiva, per chi li capì e vuole solo ricordare e infine per chi vuol sentire oggi quello che molti hanno suonato dopo.

Gli FKD, che si esibiranno in apertura di serata, sono invece Michele Branca e Federico Punanto. Il gruppo nasce nel 2016 come duo elettrico dopo lo scioglimento dei Dead Lavinia e attualmente è impegnato nella presentazione del primo disco.

Re: play

Quest’anno la rassegna ha iniziato a proporre il venerdì sera diverse tipologie di spettacolo tra sonorizzazioni, reading e classici concerti, rimanendo però fedele a quel mood che l’ha contraddistinta finora. Un alternarsi di momenti potenti ad altri più sommessi e d’ascolto. In questa stagione vengono proposti artisti anche molto diversi tra loro e che provengono da diverse zone e da diversi generi musicali. Queste sono le due date ancora in programma per la prima parte della rassegna (da ottobre a gennaio): venerdì 15 dicembre (His electro blue voice + MT Zuma) e venerdì 26 gennaio (Humans + Guerra).

Nuove sezioni

Ma la nuova stagione di concerti 2017-2018 allo ZUT di Foligno ha preso il via da ottobre con molte novità. Parallelamente alla stagione principale ‘Re: play’, lo spazio culturale della città propone anche una rassegna più intima nella galleria del teatro dal titolo ‘Re: play Unplugged’ e sempre nella ZUT Gallery è stata ideata una serata-ascolto per amanti del vinile, per malinconici di suoni e curiosi di nuovi ascolti dal nome ‘Re: listen’ e un giovedì al mese (ingresso gratuito).

Come dice la parola stessa per la prima sezione gli artisti suoneranno prevalentemente in acustico, nell’atmosfera più raccolta ed intima della ZUT Gallery. Sono concerti per un ristretto numero di persone per poter così godere al meglio dell’offerta musicale dei vari artisti. Per lo più si tratta di progetti solisti ma non solo. Prima del concerto sarà possibile consumare una cena vegetariana, con vini e birre rigorosamente della zona. Ecco le date ancora in programma per la prima parte di ‘Re: play Unplugged’ (da ottobre a gennaio): sabato 9 dicembre (Verdiana Raw), sabato 13 gennaio (Egle Sommacal dei Massimo Volume). Cena (bevande incluse) e concerto a 20 euro. Ingresso solo concerto 5 euro. Consigliata la prenotazione.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta