Restaurato il bassorilievo di Canova. Sarà in mostra a San Gemini dai primi di maggio

PERUGIA – E’ stato restaurato il bassorilievo impropriamente noto come “gesso” di Canova, raffigurante “L’uccisione di Priamo” andato in frantumi nell’agosto del 2013 in seguito a un incidente avvenuto durante operazioni di movimentazione dell’opera nell’Accademia di belle arti di Perugia, da parte di una ditta specializzata, per una esposizione ad Assisi.
La pala, che sembrava andata irrimediabilmente distrutta, torna in mostra alla Gipsoteca, in Accademia grazie al lavoro certosino dell’esperto restauratore fiorentino Daniele Angellotto (a sua cura numerose “riparazioni” di opere canoviane). Il restauro sarà presentato i primi giorni di maggio in occasione della mostra Antonio Canova e il “tesoro ritrovato”, che si svolgerà a San Gemini dal 14 maggio al 9 luglio prossimi.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>