Dis…corsivo. Giardino umbro-etrusco

NOSTRADAMUS di Maurizio Terzetti

I recenti rinnovi amministrativi nei Comuni di Assisi, Bevagna e Bettona suggeriscono una possibilità inedita: il dialogo e il confronto culturale stretto fra tutti i sette Comuni (oltre i tre citati, Spello, Cannara, Bastia e Torgiano) che custodiscono la Valle Umbra tra i due grandi territori di Perugia e di Foligno. Le maggioranze appena formatesi e quelle in carica ormai da un paio d’anni promettono stabilità e innovazione: cosa di meglio, allora, che puntare a una cura culturale condivisa della comunità che vive nella Valle Umbra?

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>