La presidente Porzi: “C’è bisogno delle donne e dei cattolici”

PERUGIA – “C’è bisogno delle donne, nella società e nella chiesa. E c’è bisogno dei cattolici, perché da loro, attraverso i loro valori, potranno ripartire e riaffermarsi la democrazia e la libertà”. Lo ha detto la presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Donatella Porzi, intervenendo nell’incontro ‘La figura
femminile nella chiesa cattolica’, organizzato all’interno della rassegna ‘L’Isola del libro’, insieme al professor Fabrizio Bracco e al Cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale.

“Papa Francesco – ha detto la presidente Porzi – è un Pontefice che ha ben chiaro il fatto che nella Chiesa ci sia stata una questione femminile e ha lavorato per cambiare. ‘Le donne sono le prime testimoni della Risurrezione e questo è un po’ la missione delle donne’, ha detto tre settimane dopo la sua elezione. Ma Francesco ci ha abituato agli atti concreti e per porre fine a questa disparità ha anche proseguito con la lavanda dei piedi estesa, per la prima volta, alle donne, o con la sua visita ai carceri femminili. Ma
le donne sono state anche rivoluzionarie e figure, anche meno conosciute, ce lo hanno insegnato con l’esempio: è il caso dell’impegno sociale di Maria Cristina Giustiniani, Armida Barelli e Angela Maria Guidi, oltre che una gigante come Tina Anselmi”.

“Impariamo da queste figure – ha concluso Porzi – con la piena consapevolezza che la chiesa cammina nel mondo e nella società. Ed è con questa convinzione che i cattolici in politica devono far sentire la propria voce per riavviare una nuova consapevolezza intorno a quella cultura di humanitas in grado di contrastare egoismo e paura”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta