Ast Terni, giovedì e venerdì sciopero: “Scarso interesse dalle Istituzioni”

TERNI – Le Rsu insorgono e proseguono nell’iter dello sciopero. “Le Rsu di Ast a fronte delle mancata convocazione al MISE, che alle dichiarazioni del Vice Capo di Gabinetto, ING. SORIAL   doveva avvenire per la metà del mese di marzo.

A fronte: Di un piano industriale di ridimensionamento dell’intero sito, che ne mina la strategicità; Delle mancate risposte ai lavoratori tramite la piattaforma disecondo livello; Della mancata stabilizzazione dei somministrati, che verranno trasformati direttamente dalle agenzie interinali con un escamotage dello staff leasing di fatto eludendo il DECRETO DIGNITA’; Del persistere di ripetuti infortuni , di atteggiamenti intimidatori minacce e continue  lettere di richiamo e provvedimenti disciplinari  che  a nostro parere ,non fanno altro che inasprire i rapporti con i lavoratori; Dei mancati riconoscimenti professionali a operai, impiegati, quadri, facenti funzione e categorie speciali”.

“LE RSU condannano tali atteggiamenti – dicono – e l’approssimazione da parte del management di AST non è più accettabile, in quanto le  mancate relazioni sindacali ed industriali stanno mettendo in discussione accordi sindacali e l’intera gestione del SITO. Dando seguito a quanto già denunciato nei precedenti comunicati, proclamano uno sciopero cosi articolato; Il giorno 21 MARZO2019 ore 4 di sciopero dalle 10:00 alle 14:00  dalle 18:00 alle 22:00 e dalle 02:00 alle 06:00. Il giorno 22 MARZO2019 ( 4 sq.) ORE 4 DI SCIOPERO dalle10:00 ALLE 14:00 Per quanto riguarda gli Imp. e Quadri delle aree interessate seguiranno i reparti di appartenenza con 4 ore a fine turno”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail