Ancora due vittime Covid in Umbria (Orvieto e Terni) ma scendono i ricoveri

Si muore ancora di Covid in Umbria, salgono così le vittime. Nelle ultime 24 ore si sono registrati altri due decessi: si tratta di malati colpiti da questo maledetto virus residenti a Terni e Orvieto. Il numero delle vittime sale così a 1.441.  E’ quanto emerge dal bollettino di questa mattina, mercoledì 15 settembre 2021. Sono, invece, 91 i nuovi casi Covid in Umbria registrati nelle ultime 24 ore su 5.573 tamponi eseguiti, di cui 1.983 molecolari e 3.590 antigenici, per una percentuale di positivi pari all’ 1,63% più alta di quella registrata ieri che si era fermata allo 0,94%. Un balzo in avanti quindi ma assorbito da un bel numero di guarigioni (149). Proprio grazie ai guariti il numero degli attualmente positivi in Umbria scende a 1.293, meno 60 rispetto a 24 ore fa. Buone notizie arrivano dagli Ospedali umbri: rispetto a ieri ci sono cinque ricoveri in meno (48), di cui 7 (invariato) in terapia intensiva.

RICOVERI – Dei 48 ricoverati  (-5) venticinque sono assistiti e curati all’Ospedale Santa Maria di Terni (-3) di cui 5 in terapia intensiva (invariato) mentre 23 sono all’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia (-2) di cui due (invariato) in terapia intensiva. In isolamento fiduciario ci sono 1.245 persone, meno 55 rispetto a ieri.

I NUOVI CASI DI OGGI – Sono 91 i nuovi casi Covid registrati nelle ultime 24 ore in Umbria e riguardano i seguenti comuni:  17 Perugia, 14 Foligno, 8 Terni, 5 Umbertide, 4 Bastia Umbra, 4 sono persone residenti fuori regione, 4 Gubbio, 3 Giano dell’Umbria, 3 Montegabbione, 3 Trevi, 2 Assisi, 2 Città di Castello, 2 Corciano, 2 Gualdo Tadino, 2 Pietralunga, 2 Spoleto, 2 Torgiano,  1  Attigliano, Bettona, Castel Ritaldi, Castiglione del Lago, Ferentillo, Giove, Massa Martana, Monteleone d’Orvieto, Narni, Piegaro, Todi, Valfabbrica.

VACCINAZIONI  – Alle ore 8 di questa mattina risultano somministrate 1.226.765 dosi di vaccino in Umbria, ieri ne sono state somministrate 2. 775. Ciclo vaccinale completo per 588.790 persone pari al 76,22% degli aventi diritto. Prima dose per 658.482 persone, pari all’ 85,16% della popolazione vaccinabile.