Coronavirus, a Orvieto un residente positivo. Due isolamenti nei collegi Adisu a Perugia. Forse un ceppo arriva da Siena.

Un cittadino di Orvieto è risultato positivo al coronavirus e si trova in isolamento fiduciario a casa. Sarebbe stato contagiato da una persona proveniente da fuori regione. Ora i medici dell’ Asl2  stanno cercando di ricostruire tutti i contatti avuti dalla persona contagiata con altri soggetti, alcuni dei quali sono già stati messi in isolamento fiduciario. Il Sindaco di Orvieto Roberta Tardani rinnova l’invito a tutta la cittadinanza ad osservare scrupolosamente le linee di comportamento emanate dalle autorità nazionali. Due isolamenti sono confermati nei collegi Adisu di Perugia, dove vivono gli studenti universitari. Si tratta di due studenti che vengono monitorati per capire il reale stato di salute ed eventuali profili di coronavirus. Nel frattempo si intensificano le indiscrezioni su un possibile ceppo proveniente da Siena, che avrebbe causato i tre contagi di Città della Pieve. Nei tribunali umbri udienze sospese, con la Presidente della sezione penale Carla Giangamboni che ha disposto il rinvio di tutte le udienze monocratiche fissate fino al 30 aprile che non riguardano detenuti.