mercoledì 29 marzo 2017 - aggiornato alle ore 15:29        

Dramma nella notte a Perugia: bambino ingerisce un ramoscello e va in crisi respiratoria. Corpo estraneo estratto al Meyer di Firenze

PERUGIA – Estratto il ramoscello dai polmoni del bambino di 14 mesi soccorso questa notte.  Sono stazionarie le condizioni del bambino di 14 mesi trasferito all’ospedale Meyer di Leggi tutto...

Ecco come i ragazzi si “giocano” l’adolescenza, l’Umbria corre ai ripari

slot-machine

Ragazzi che “marinano” la scuola per andare a giocare allo slot, che giocano per voglia di trasgredire, ma anche solo per avere soldi da spendere. Il fenomeno dei videopoker tra i minori è molto diffuso in Umbria, da dove già da qualche anno è partito il grido d’allarme, e in Italia. Qui, secondo una recente indagine Swg per l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza quasi un adolescente su due, il 44 per cento, ha giocato almeno una volta, uno su cinque lo ha fatto più di una e c’è un otto per cento che lo fa almeno una volta al mese.

Partecipate, il balletto delle nomine a Orvieto, Perugia e Terni

Orvieto-teatro_mancinelli

Sono passati quasi due mesi dalle elezioni amministrative di maggio-giugno ma le nuove giunte sono ancora alle prese con le nomine nelle maggiori città dell’Umbria: Perugia come Terni, Foligno come Orvieto. Dopo la definizione delle squadre di governo, i sindaci in questo mese di agosto sono alle prese con il rinnovo dei cda nelle società partecipate.

Dietrofront su pensionamenti e assunzioni dal Sud, docenti umbri fermi al palo

insegnanti

Tra pensionamenti ritirati e assunzioni “dal Sud”, non c’è pace per gli insegnanti umbri. Ieri è arrivato il dietrofront del Governo sulle pensioni di 4000 insegnanti, su scala nazionale, che da settembre avrebbero dovuto smettere di lavorare. Il provvedimento, inserito nella riforma della Pubblica Amministrazione per sanare un “errore” precedente, è stato depennato in assenza delle relative coperture finanziarie.

Sanità, esami fino alle 22 e anche il sabato e la domenica, il piano contro le liste d’attesa

L’obiettivo è ambizioso: ridurre a 30 giorni le liste d’attesa, ma la strategia è stata definita: estensione dell’erogazione delle prestazioni, dove si registra un’offerta dei servizi inadeguata, fino alle 22 e anche il sabato e la domenica mattina, il ricorso ai meccanismi dell’over-booking, cioè, per ogni sessione di visite verranno accettate il 15% di prenotazioni in più, in modo che, se qualcuno non si presenta, ci sarà comunque l’attività piena del personale e se, in contrario, tutti si presentano, le prestazioni verranno garantite a tutti e il personale verrà pagato di più; e il re-calling ossia il richiamo telefonico nei 2 o 3 giorni prima della data della prestazione per farsela confermare o meno da chi l’ha prenotata.

Perugia, Mencaroni (Pd): “Superflua la commissione sulla spending review”

consiglio-comunale

PERUGIA – Il Pd non ci sta. Non parteciperà alla commissione straordinaria per la spending review voluta dal sindaco Romizi. La comunicazione arriva dal capogruppo Diego Mencaroni che spiega: “riteniamo che tale Commissione sia superflua e priva di ragioni per essere istituita. Tra le strutture democratiche previste dallo Statuto e dal Regolamento comunale già esiste un organismo con compiti in materia di “spesa comunale” e questa è la II commissione bilancio, finanze, tributi”.

Ast, fermi gli impianti, riprende la manutenzione. Da domani scatta il volantinaggio

thyssenkrupp

Gli impianti sono chiusi ma la preoccupazione resiste. Nonostante il periodo di ferie, la lotta per la difesa dell’Ast non si ferma. Questa mattina alle 6 si sono fermati quasi tutti gli impianti (prima linea a caldo e linea a freddo, mentre le ferie nella seconda linea a caldo partiranno il 10 agosto) e l’azienda, come richiesto dai sindacati, ha ripristinato la manutenzione programmata sospesa la scorsa settimana con lo sciopero degli operai.

Agriturismo, fattorie didattiche e sociali, approvate a maggioranza le nuove norme

smacchi

Cambiano le norme in materia di agriturismo e fattorie sociali e didattiche. Il consiglio regionale questa mattina ha approvato a maggioranza (16 voti favorevoli, 8 astenuti: FI, Ncd, Fd’I e Udc) il disegno di legge di iniziativa della giunta regionale che riordina e disciplina l’avvio e l’esercizio delle attività relative all’agriturismo, alle fattorie didattiche ed alle fattorie sociali, stabilendone criteri, i limiti, le procedure amministrative e le conseguenti attività di vigilanza e di controllo, nel quale sono confluiti molti degli spunti derivanti da altre proposte di legge di iniziativa consiliare tra cui quella dei consiglieri regionali del Pd Andrea Smacchi e Luca Barberini.

Alluvione a Vallo di Nera, in arrivo 25mila euro per l’emergenza

vallo-di-nera

Dopo l’alluvione, arriva un aiuto per gestire l’emergenza a Vallo di Nera. La giunta regionale dell’Umbria ha deliberato oggi  l’assegnazione di 25mila euro, sui fondi della Protezione Civile, per fronteggiare le spese sostenute nei giorni dell’emergenza nella piccola frazione di Montefiorello del comune di Vallo di Nera, particolarmente danneggiata dall’esondazione di un torrente in seguito ad un fortissimo temporale che l’ha colpita il 25 luglio scorso.