sabato 23 settembre 2017 - aggiornato alle ore 05:54        

Cresce il manifatturiero in Umbria, bene l’alimentare e la meccanica. Cesaretti: “Scenario confortante”

PERUGIA – Come l’economia italiana, che nel primo semestre dell’anno ha mostrato un andamento positivo, Leggi tutto

Crac banche, anche gli umbri a Roma per protestare contro il Salvabanche Oltre un centinaio di risparmiatori umbri presenti alla manifestazione. Federconsumatori ascoltata in Procura

image

PERUGIA – Erano un centinaio gli umbri che ieri hanno protestato davanti ala Consob per gli effetti del decreto salvabanche, che ha azzerato i loro risparmi investiti in azioni subordinate di Banca Etruria, Banca Marche o uno degli altri istituti di credito coinvolti nel salvataggio. Un pullman da 50 persone ha raccolto cittadini di Passignano sul Trasimeno,

Mamma uccisa, Federico Bigotti resta in carcere. C’è una nuova misura cautelare

federico bigotti

CITTÀ DI CASTELLO – Federico Bigotti resta in carcere. In tarda mattinata è arrivata una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere dopo che il tribunale del riesame di Perugia aveva annullato la precedente per questioni procedurali. Il collegio aveva disposto l’immediata scarcerazione di Bigotti che però non c’è stata perché il pm nel frattempo

Terni, il prefetto Angela Pagliuca: “Il mio impegno su sicurezza e crisi economica” Oggi l'incontro con la stampa. "Sarò collaborativa con la società civile, vicina ai cittadini, soprattutto ai giovani"

PrefettodiTerni

TERNI – Si fonda sulla collaborazione e sul rapporto diretto con i cittadini, soprattutto con i giovani, l’impegno del nuovo prefetto, Angela Pagliuca, per Terni e la sua provincia. Insediata da qualche giorno, sta muovendo i primi passi verso la conoscenza di un territorio che si caratterizza per la presenza di una forte componente industriale

Terni, il Comitato No inceneritore torna in piazza: “Basta bruciare i rifiuti, bisogna invertire la rotta”

DSC_0221

TERNI – Il Comitato No Inceneritore torna ad alzare la voce. Nel pomeriggio di oggi almeno trecento persone hanno partecipato al un sit in davanti alla prefettura di Terni in cui ha ribadito il proprio no a nuovi impianti ma anche a bruciare i rifiuti dello Sblocca Italia. “Bisogna invertire la rotta – dice uno

Studios di Papigno, il Comune di Terni fa causa a Cinecittà Armillei: "L'industria cinematografica non è più strategica per gli studios"

ex stabilimenti di papigno

TERNI – Braccio di ferro tra Cinecittà e Comune di Terni su Papigno. Sul contenzioso deciderà il tribunale. Il punto della situazione sugli studios è stato fatto in occasione del consiglio comunale. Rispondendo a un’interrogazione del consigliere del Pd, Sandro Piccinini, l’assessore alla cultura, Giorgio Armillei, ha parlato di una “difficoltà consistente” che deriva dal

Marsciano, taglia una pianta che gli cade addosso: muore un operaio 31enne Il giovane macedone era residente a Tavernelle di Panicale. Il fratello ha dato l'allarme

MARSCIANO – Ennesima tragedia sul lavoro questa mattina in una località boschiva di Castiglion della Valle, frazione di Marsciano. Un giovane operaio macedone è morto questa mattina mentre stava tagliando una pianta. L’albero gli è caduto addosso schiacciandolo. L’incidente mortale è avvenuto pochi minuti prima delle 9 in località Bosco del Nestore, quando un tronco di un

Foligno, servono 130mila euro per restaurare Oratorio del Crocifisso e chiesa S. Caterina Cercasi mecenati privati con il progetto Art Bonus, in cambio avranno sgravi fiscali

Oratorio-Crocifisso-Foligno

FOLIGNO – A Foligno sono stati individuati – da parte del Comune – alcuni beni ed opere da preservare e restaurare grazie al contributo dei privati. Le opere verso cui indirizzare le erogazioni liberali, sono visibili sul sito web istituzionale dell’Ente – Oratorio del Crocifisso e chiesa di Santa Caterina – dove alcune schede tecniche

“Elettrocarbonium: fissato per il 19 il tavolo a Roma”, l’assessore Paparelli risponde a Brega

sgl_carbon_narni

“Abbiamo richiesto un incontro urgente (convocato per il 19 gennaio 2016) al ministero sulla vicenda Sgl-Elettrocarbonium, già oggetto di un tavolo nazionale che aveva portato alla individuazione della Elettrocarbonium come soggetto a cui alienare il sito produttivo. Ci sono stati due contratti fino al 31 dicembre 2015, che hanno attribuito in comodato d’uso lo stabilimento