Morte Monsignor Giuseppe Chiaretti: note di cordoglio da tutta la regione

“Ho appreso con grande tristezza la notizia della morte di Monsignor Giuseppe Chiaretti. Vorrei esprimere il mio personale e profondo cordoglio, e quello di tutta la Giunta regionale, per il lutto che ha colpito la ‘chiesa umbra’”. E’ quanto afferma la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, che ha voluto manifestare “grande vicinanza” ai familiari di Monsignor Chiaretti ed alla comunità cattolica umbra che “con lui perde un instancabile testimone della missione evangelica e pastorale. Un pensiero particolare va all’Archidiocesi di Perugia-Città della Pieve, di cui Monsignor Chiaretti è stato per molti anni preziosa guida”.

Il Comune di Perugia – E’ un giorno triste per la comunità perugina per la notizia della scomparsa di Monsignor Giuseppe Chiaretti, già Vescovo dell’Archidiocesi di Perugia e Città della Pieve.

Chiaretti, 88 anni, era originario di Leonessa, in provincia di Rieti, ma era legatissimo soprattutto al territorio umbro, dove aveva ricoperto numerosi incarichi, dapprima presso la diocesi di Spoleto-Norcia e poi presso quella di Perugia. Dopo aver assunto l’incarico di Vescovo a San Benedetto del Tronto, Chiaretti ha guidato la Curia di Perugia-Città della Pieve fino al 2009.

Tra le funzioni di prestigio ricoperte si ricordano quelle di vicepresidente della Cei per l’Italia centrale, di presidente della Conferenza episcopale umbra e di membro del Pontificio consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani.

“Apprendiamo con dolore della scomparsa di Monsignor Chiaretti – commentano il sindaco Andrea Romizi e tutti i componenti dell’Amministrazione comunale – per tanti anni guida spirituale della nostra comunità e punto di riferimento per i fedeli. Lo ricordiamo con stima ed affetto per l’instancabile opera prestata nei confronti della nostra città, sempre con passione, modi pacati e gentili. Chiaretti ha amato Perugia e la sua gente, riservando un gesto di attenzione a chi aveva più bisogno ed agli ultimi, affinché non si sentissero mai soli. Con lui se ne va un pezzo importante della nostra storia”.