Pd, M5S e Gruppo Misto: “Qual è la situazione dell’Ospedale da campo della Regione?”

Perugia – “Qual è l’effettiva situazione in cui sta operando l’Ospedale da Campo di proprietà della Regione, tenuto conto che, a quanto risulta, lo stesso non sarebbe attualmente utilizzato per mancanza di personale e le strumentazioni, di cui dispone, tra cui i respiratori polmonari, sarebbero state trasferite all’interno dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia”. È quanto chiedono, attraverso un’interrogazione alla Giunta regionale i consiglieri del Pd (Michele Bettarelli, Tommaso Bori, Simona Meloni, Fabio Paparelli, Donatella Porzi), del Movimento 5 Stelle (Thomas De Luca) e del Gruppo Misto (Vincenzo Bianconi).

“Ci auguriamo – scrivono in una nota – che l’assessore alla Sanità, Luca Coletto, disponga di argomenti convincenti per smentire queste indiscrezioni di stampa che, se confermate, dimostrerebbero ancora una volta il fallimento di un progetto pensato come elemento strategico del Piano di salvaguardia, ma che, in realtà, da oltre 10 mesi non è in grado di essere utile a colmare la carenza di posti letto e di terapie intensive destinate all’emergenza Covid-19”.

“Ma se davvero, solo a pochi giorni di distanza dall’avvenuta inaugurazione – aggiungono -, l’Ospedale da Campo si trovasse già nella condizione di essere stato svuotato e privato delle strumentazioni adeguate, non si capisce quale senso abbia avuto un investimento costato alla comunità oltre 3,5 milioni di euro di risorse pubbliche, peraltro realizzato senza percorsi diretti e protetti per il trasferimento dei pazienti da, e per l’Ospedale, che ad oggi necessitano del supporto delle ambulanze”.

“Auspichiamo infine – concludono gli interroganti dell’opposizione – che da parte della Regione ci sia un’attenta verifica al riguardo, e l’impegno a rimettere la struttura nelle condizioni di svolgere il compito per cui è stata realizzata. Ed una volta dotata di personale adeguato, a riportare quantomeno i ventilatori polmonari al proprio posto”.