Perugia, Bassetti : in casa troviamo la gioia di seguire Gesù.

” In duemila anni di cristianesimo è la prima volta che celebriamo la Pasqua in una maniera così ridotta, e questo, credetemi, è una grande sofferenza per tutti voi, ma anche per noi sacerdoti e vescovo, vostri pastori. Ma, come quei bambini ( quelli che salutarono il Signore con ramoscelli d ‘ulivo, ndr) cercate di ritrovare anche voi, pur restando nelle vostre case, il gusto dello stupore, della bellezza della nostra fede e la gioia di seguire Gesù che ci precede portando la sua croce “, è uno dei passaggi dell’ omelia del Cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia -Città della Pieve e Presidente della Cei, per la Domenica delle palme. Celebrata in una Cattedrale di San Lorenzo vuota e trasmessa dai social media ecclesiali. ” Desidero anzitutto far mio il pensiero, che verdì sera – ha ricordato il Cardinale – , il Santo Padre ha rivolto alla nostra nazione. Ha parlato di un periodo di difficoltà e sofferenza per tutte le famiglie, chiuse nelle loro case; delle persone sole e degli anziani “.