Ventuno nuovi agenti assegnati alla Questura di Perugia: priorita’ stare vicino ai cittadini

Ventuno nuovi poliziotti sono arrivati alla Questura di Perugia assegnati dal Dipartimento di pubblica sicurezza del Ministero dell’ Interno. Il Viminale, guidato dal ministro Luciana Lamorgese, ha deciso di andare incontro alle necessità della Questura del capoluogo umbro che registra una carenza di organico. Alcuni dei 21 agenti assegnati a Perugia sono in prova dopo aver, nei giorni scorsi, prestato giuramento presso le Scuole della Polizia di Stato, tra le quali l’Istituto per sovrintendenti di Spoleto, al termine del 216 esimo corso di formazione per allievi agenti. La Questura spiega che gli agenti contribuiranno a rafforzare le attività di prevenzione e controllo del territorio ed a potenziare i molteplici servizi a favore  della collettività nel capoluogo umbro e nel territorio dei commissariati di Assisi, Città di Castello, Foligno e Spoleto. Durante l’incontro, il Questore, nel rivolgere l’augurio di buon lavoro ai nuovi agenti, ha ribadito la “prioritaria importanza della mission istituzionale della Polizia di Stato di prossimità e vicinanza ai cittadini, rivolta a fornire concrete risposte alle loro istanze di sicurezza”.