A febbraio il processo per mamma Giorgia con rito abbreviato

TERNI – E’ stato fissato per il 4 febbraio prossimo il processo – con rito abbreviato – per mamma Giorgia.

La ternana di 27 anni comparirà davanti ai giudici, insieme ai suoi legali difensori, Alessio Pressi ed Attilio Biancifiori.

Nella calda notte del 2 agosto scorso, nel piazzale di un supermercato di Borgo Rivo, la giovane ternana decise – con freddezza, lucidità – di lasciar morire il proprio piccolo dentro ad una busta di plastica, poche ore dopo avergli regalato la vita.

Una vita spezzata dal caldo torrido di questa estate. Il cordone ombelicale reciso nel bidet di casa.

Gli inquirenti già la sera stessa avevano chiuso il cerchio intorno alla tragica quanto terribile storia. Giorgia aveva fatto tutto da sola, senza l’aiuto né del compagno, né di un’amica, né dei suoi familiari.

 

Omicidio del neonato, la perizia inchioda mamma Giorgia

Prima notte in carcere per Giorgia: sorvegliata a vista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.