A Perugia il “Cammino della Speranza”: un corteo per l’inclusione delle persone con disabilità Il 10 settembre una marcia colorata per le strade del capoluogo

PERUGIA – È stata presentata questa mattina in Palazzo dei Priori la 28° edizione della Camminata della Speranza (in programma domenica 10 settembre) l’evento, organizzato dal Centro Speranza di Fratta Todina, realizzato in collaborazione con l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Perugia, arriverà per la prima volta a Perugia per sostenere e dare voce ai bisogni delle persone con disabilità e alle loro famiglie.

Alla conferenza stampa in cui è stato illustrato il programma hanno partecipato per il Centro Speranza la direttrice Madre Maria Grazia Biscotti, e il coordinatore del personale Giuseppe Antonucci; Edi Cicchi Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Perugia insieme a Massimo Perari consigliere della Provincia di Perugia e Luca Barberini Assessore Regionale alla Salute, Coesione Sociale e Welfare.

L’Assessore Edi Cicchi ha fatto gli onori di casa ricordando come “camminando insieme, si cammina meglio” e ha aggiunto “Nell’organizzare questo evento ci siamo resi conto di quanto sia difficile vivere in modo accessibile la nostra città, in particolare l’acropoli, dal punto di vista urbanistico. La Camminata della Speranza rappresenta l’occasione per riflettere insieme alle migliorie che si rendono necessarie per migliorare la città e far si che questa possa essere vissuta bene da tutti.”

Un saluto emozionato quello della direttrice Madre Maria Grazia Biscotti “Il Centro Speranza – ha ricordato – è un progetto d’amore, profezia della Beata Madre Speranza, da Lei fortemente voluto per tutelare la dignità e migliorare la vita delle persone con disabilità, attraverso accoglienza e valorizzazione della loro esistenza. Raggiungere il cuore della Città di Perugia è un grande traguardo per la Camminata della Speranza. Il capoluogo umbro è il “luogo” delle scelte di orientamento legislativo regionale; la città pullula di associazioni e di enti del terzo settore che hanno la responsabilità etica di approfittare di questa opportunità per farsi ascoltare.”

Nel suo intervento l’Assessore Luca Barberini ha espresso il suo entusiasmo per l’evento.
“La Camminata della Speranza – ha dichiarato – arriva per la prima volta a Perugia: questo è il segnale di una città che si apre e dialoga e lo fa in un modo interessante e utile, che dà la dimensione della comunità vera a tutto tondo, che mette insieme Istituzioni, volontari, Terzo Settore, associazionismo, la Chiesa,l’ Università, la Usl: è un modo bello di costruire la comunità. Il lavoro di squadra paga, ognuno può dare il proprio contributo alzando il livello delle risposte che possiamo offrire. Sul tema della disabilità – ha aggiunto – l’approccio è quello giusto, non nascondersi, ma aiutare e sostenere chi ha un passo diverso. In questo il messaggio del Centro Speranza è positivo. Ho visitato la struttura i primi di agosto, qui ho conosciuto gli operatori e mi ha colpito la competenza, la passione e l’ umanità con cui svolgono il servizio. Ho ricevuto da tutta l’Umbria un messaggio positivo di risposta a questa visita indice che è questo uno dei modelli da seguire.”
In chiusura, l’Assessore Barberini, ha annunciato la sua partecipazione alla 28° edizione della Camminata ricordando che “la strada è la comunità. La strada ci insegna che camminare è difficile, camminare presenta degli imprevisti, però le difficoltà si superano grazie al contributo di tutti, questo possiamo provare a trasmetterlo alla comunità regionale.”

La Provincia di Perugia, presente con il Consigliere Massimo Perari ha dichiarato “è un grande orgoglio accogliere la Camminata della Speranza a Perugia e ha annunciato che quando il corteo della Camminata passerà sotto Palazzo dei Priori suoneranno le campane del Comune, un evento raro.”

Durante la presentazione sono stati ringraziati gli sponsor che hanno offerto il ristoro: Antica Salumeria Granieri Amato, Piselli – Tedesco Group Srl, Venturi Vending srl, Cooperativa La Torre, Gruppo Grifo Agroalimentare, Ecocave srl, Saci Professional srl.
È intervenuto per Umbra Acque, il Presidente Gianluca Carini il quale ha ringraziato il Centro Speranza per aver coinvolto l’azienda nell’iniziativa e ha presentato lo slogan “goccia dopo goccia, passo dopo passo” che accompagnerà la distribuzione di borracce che i partecipanti potranno riempire nei tre punti di erogazione che verranno predisposti alla partenza al Don Guanella, ai Giardini del Frontone dove ci sarà la sosta alle ore 10 e in Piazza IV Novembre.
Per il Consorzio Perugia in Centro è intervenuto il Presidente Sergio Mercuri che ha presentato l’iniziativa solidale del “Caffè del Benvenuto” segno di accoglienza da parte della cittadinanza perugina.

Presenti anche il Presidente ACI Club Perugia, Dott. Ruggero Campi grande amico e sostenitore del Centro Speranza ha portato la sua testimonianza solidale, l’Università degli Studi di Perugia, Prof. Laura Arcangeli, la quale ha messo l’accento sull’importanza di mettere in luce la professionalità degli educatori, specialisti a pari dignità di altre figure. Per l’AGESCI Zona Etruria Umbria è intervenuto Don Antonio Sorci il quale ha portato la rappresentanza della Chiesa, lieta di dare una mano con il servizio dei propri soci, in spirito di collaborazione e fratellanza. Michele di Toro, Presidente dell’Auser ha portato il proprio saluto, rappresentando la comunità dei tantissimi volontari di tutte le associazioni e le organizzazioni che domenica 10 settembre accompagneranno i camminatori della speranza, tra queste la Croce Rossa Italiana, la Confraternita della Misericordia, l’Unitalsi, l’Acap, l’A.n.m.i.c.. L’accoglienza lungo Corso Cavour sarà curata dall’Associazione Borgo Bello insieme al TIEFFEU Teatro di Figura Umbro Perugia e dalla presenza di una comunità attiva rappresentata anche dai gruppi del “Piedibus della Salute” e dalla Protezione Civile di Perugia. Rappresenteranno in musica lo spirito dell’evento la Filarmonica di Pretola, la Società Filarmonica gli Amici della Musica Ponte Pattoli e la Filarmonica Santa Cecilia di Villa Pitignano.

Dichiarazioni sono state rilasciate anche dagli assenti che hanno voluto manifestare vicinanza agli organizzatori, condividendo l’obiettivo della manifestazione. Tra cui la Dr.ssa Giuseppina Bioli Direttore del Distretto del Perugino USL Umbria 1, il Cav. Raffaele Goretti per l’Osservatorio regionale sulla condizione delle persone con disabilità, l’Associazione Borgo Solidale Dopo di Noi e i testimonial Luca Panichi e Giacomo Sintini.

La Camminata della Speranza vuole essere occasione e opportunità di confronto tra autorità regionali, amministratori locali, autorità religiose, operatori, famiglie e società civile per esprimere vicinanza e solidarietà verso i soggetti più fragili, sostenendoli nella concretezza del loro quotidiano, e facendosi promotori della cultura dell’inclusione sociale.

Umbria Radio media partener della Camminata della Speranza trasmetterà in diretta da Piazza IV Novembre dalle ore 11 le notizie in merito alla camminata e alle ore 12.30 la Santa Messa celebrata da S.E. Mons. Paolo Giulietti dalla Cattedrale di San Lorenzo.

“Costruiamo una società solidale” è lo slogan della 28° Camminata della Speranza che svela, attraverso un corteo festoso e variegato, l’immagine del cambiamento sociale che si vorrebbe compiere per il superamento di quelle barriere culturali che ancora – purtroppo – conducono ad un atteggiamento di pietismo e assistenzialismo verso le persone con disabilità portatrici, bensì, di diritti e risorse soggettive, al pari di tutti gli altri. Il Centro Speranza per l’occasione ha intessuto una rete operativa fatta di tantissimi volontari, organizzazioni non profit e gli sponsor che hanno offerto il ristoro interpretando il valore di fratellanza che muove gli intenti umani, sociali e cristiani della Camminata della Speranza.

La partecipazione è la parola d’ordine: affezionati e nuovi aderenti scendono in strada e s’impegnano a promuovere un “nuovo futuro” per una società più giusta e solidale.
L’evento si svolge con il Patrocinio della Regione Umbria, della Provincia di Perugia, Provincia di Terni, Comune di Perugia, Comune di Terni e dei Comuni della Media Valle del Tevere – Fratta Todina, Todi, Marsciano, San Venanzo, Collazzone, Deruta, Torgiano, Massa Martana, Montecastello di Vibio – delle USL Umbria 1 e USL Umbria 2, dell’Ufficio per il Servizio Civile Nazionale.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>