Aeroporto Perugia, passeggeri in calo ma bicchiere mezzo pieno: “Terzo miglior risultato della storia”

PERUGIA – Passeggeri in calo per l’aeroporto di Perugia, per colpa delle cancellazioni che hanno riguardato i collegamenti da e per Bucarest, Trapani e Cagliari. Il punto è stato fatto questa mattina, nel corso di una conferenza stampa con il presidente di Sase Ernesto Cesaretti e con il direttore dello Scalo Umberto Solimeno. Per lo scalo sono transitati 223.436 passeggeri, con una contrazione del 10,67 per cento rispetto al 2017. Dei 223.436 passeggeri registrati, 217.943 sono transitati su voli di linea), 1.333 su collegamenti charter e 4.160 su voli di aviazione generale (traffico di voli privati business ed executive) (+16,3% rispetto al 2017). I movimenti aerei totali sono stati 3.972 – pari ad una contrazione del -5% sul 2017 – di cui 1.436 voli di linea), 12 charter e 2.524 (+ 4,7%) voli di aviazione generale rispetto al 2017.

All’aeroporto si vede comunque positivo, considerando questi risultati come il terzo miglior risultato della storia dell’aeroporto. In crescita i numeri per le rotte su Londra, Catania e Tirana.

Non mancano comunque alcune novità per il futuro, come l’apertura su Malta e il rinforzo su Tirana. Non si esclude un collegamento per Milano – Linate grazie ad Alitalia. In cantiere anche l’Accademia di volo e alcune partneship con Pescara e Falconara. Sul fronte economico l’anno si chiude in pareggio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.